Cura del prato autunnale: come prendersi cura dell’erba in autunno

La cura del prato non si ferma quando l'erba smette di crescere. Continua a leggere per scoprire come prendersi cura dell'erba in autunno.

Cura del prato durante l'autunno

Quando le temperature si raffreddano ei fili d'erba smettono di crescere, le radici del tappeto erboso continuano a crescere. Ecco perché la cura dell'erba in autunno include l'irrigazione e la fertilizzazione per fornire i nutrienti e l'umidità di cui il prato ha bisogno per sviluppare radici forti e costruire una riserva di energia.

Puoi usare uno spandiconcime manuale per fertilizzare un piccolo prato, ma avrai un controllo migliore e applicherai il fertilizzante in modo più uniforme se usi uno spandiconcime con guida a terra. Leggere le istruzioni sulla confezione del fertilizzante e seguirle attentamente. Assicurati di impostare la tua attrezzatura per consegnare la quantità corretta. Questo è uno di quei casi in cui di più non è sicuramente meglio.

L'autunno è anche il momento migliore per applicare un erbicida per prato a foglia larga o muschio se necessario.

La cura del prato durante la caduta include la riparazione del prato. Correggi i punti calvi con i semi per abbinare il tipo di erba o una miscela per riparare il prato. Se hai piantato un'erba di stagione calda, diventerà marrone durante l'inverno. Se non vuoi guardare un prato color ambra fino alla primavera, alimentalo con loietto perenne.

Rastrellare le foglie è un compito di cura del prato autunnale che poche persone aspettano con ansia, ma è una delle cose più importanti che farai per il tuo prato. Lasciare le foglie sull'erba blocca la luce solare e favorisce le malattie. Ricorda, la tua erba non è morta, sta solo riposando e ha bisogno di molta luce solare. Soffiare è più facile che rastrellare, ma rastrellare duro con un rastrello a denti elastici fa bene al prato perché scioglie la paglia e graffia il terreno. Non aspettare che tutte le foglie siano cadute. La pioggia e la rugiada mattutina attaccano le foglie insieme, formando un tappeto spesso difficile da staccare e rastrellare.

E mentre parliamo di paglia e suolo, anche il dethatching e l'aerazione sono parti fondamentali della cura del prato in autunno. Nella maggior parte dei casi, dovrai farlo solo ogni due anni. Puoi arieggiare i piccoli prati con una forchetta per bordure o un tiner cavo, spingendoli in profondità nel terreno. Per un prato di grandi dimensioni, dovrai noleggiare un aeratore a gas con guida da terra. Possono essere costosi e potresti venire in anticipo assumendo un'azienda di giardini per fare il lavoro.

Immagine di Jarnika

Lascia un commento