Talee di rose in crescita in acqua – suggerimenti per la propagazione delle rose in acqua

Ci sono molti modi per propagare le tue rose preferite, ma radicare le rose nell'acqua è uno dei più facili. A differenza di alcuni altri metodi, la propagazione delle rose nell'acqua darà come risultato una pianta molto simile alla pianta madre. Continua a leggere per conoscere la propagazione dell'acqua di rose.

Propagazione di rose in acqua

Ecco i semplici passaggi per radicare le talee di rose nell'acqua:

  • L'inizio dell'estate è il momento migliore per la propagazione dell'acqua di rose. Assicurati che la pianta madre stia crescendo bene e priva di parassiti o malattie.
  • Usa un coltello pulito o un potatore per tagliare uno stelo di rosa lungo circa 4-6 cm. Fai il taglio appena sotto il nodo, che è il punto in cui una foglia si attacca allo stelo. Pizzica le foglie inferiori ma lascia le prime due o tre intatte. Inoltre, rimuovi tutti i fiori e le gemme.
  • Riempi un barattolo pulito per circa metà con acqua tiepida, quindi metti le talee di rosa nel barattolo. Assicurati che non ci siano foglie sott'acqua, poiché lo stelo della rosa potrebbe marcire. Posiziona il barattolo alla luce solare diretta e indiretta.
  • Sostituisci l'acqua con acqua fresca ogni tre o cinque giorni o ogni volta che l'acqua inizia a sembrare salmastra. Il radicamento delle rose in acqua richiede generalmente tre o quattro settimane, ma non arrenderti se non vedi le radici così rapidamente. La propagazione dell'acqua di rose può richiedere più tempo.
  • Riempi una piccola pentola con terriccio fresco quando le radici sono lunghe da 2 a 4 pollici (5-10 cm). Assicurati che la pentola abbia un foro di drenaggio sul fondo. Inumidire leggermente il terriccio e inserire la talea radicata.
  • Posiziona la rosa che taglia indietro alla luce solare diretta e indiretta. Evita la luce calda e intensa.
  • Innaffia il nuovo cespuglio di rose secondo necessità per mantenere il terriccio umido, ma mai inzuppato. Svuotare il sottovaso di drenaggio dopo pochi minuti e non lasciare mai la pentola nell'acqua.

Trapiantare la rosa all'aperto quando la pianta è ben consolidata, in genere la primavera successiva.

Lascia un commento