Controllo del cancro batterico: come trattare il cancro batterico sugli alberi

Gli alberi sono bellissimi punti di ancoraggio sui prati e nei giardini, spesso vivono vite molto lunghe e una volta stabiliti non richiedono alcuna attenzione. Oppure sì? Se noti che il tuo albero sviluppa improvvisamente ferite infossate che sembrano piangere un liquido arrugginito o color ambra, potrebbe presentare sintomi di cancro batterico.

Cos'è il cancro batterico?

Il cancro batterico sugli alberi è causato dal batterio Pseudomonas syringae, un patogeno relativamente debole che coesiste regolarmente con gli alberi ospiti senza che nessuno se ne accorga. Quando questa infezione diventa sintomatica, di solito sugli alberi da frutto con nocciolo, la corteccia sugli arti colpiti diventa marrone e quegli arti o alberi possono rifiutarsi di fiorire o sfogliare in primavera. A volte, gli alberi sbocceranno nonostante un infuocato caso di cancro batterico, ma queste nuove foglie appassiscono e muoiono rapidamente.

Controllo delle infezioni batteriche

Il trattamento del cancro batterico è generalmente meccanico, con i rami infetti che vengono rimossi utilizzando strumenti di potatura sterili. Aspetta fino alla fine dell'inverno, se possibile, e cauterizza la ferita con una torcia a propano portatile per prevenire la reinfezione da cancro batterico. Potrebbe essere più facile vedere dove finiscono i cancri se sbucci la corteccia sui rami infetti finché non trovi una polpa bianca e pulita. Taglia almeno 6 pollici oltre la ferita più vicina all'albero, nel caso in cui l'infezione si diffonda verso l'interno. Lo smaltimento immediato dei tessuti infetti può anche aiutare a fermare la diffusione di questa malattia.

Una volta che il cancro batterico viene rimosso dai tuoi alberi, la prevenzione è fondamentale. Spesso, gli alberi vengono gravemente infettati quando sono sotto stress o non hanno i nutrienti adeguati. Gli alberi piantati in terreni duri o dove non possono radicare in profondità sono i più a rischio. Controlla il pH del terreno intorno al tuo albero e modifica delicatamente i primi 16 pollici con la calce se necessario. Gli spray fogliari di microelementi, tra cui zinco e boro, sembrano essere protettivi, soprattutto se applicati in autunno o in primavera.

I nematodi possono aumentare i livelli di stress degli alberi: se devi ripiantare, fumigare attentamente il sito scelto e selezionare le specie innestate sui portinnesti più resistenti ai nematodi che puoi trovare - i portainnesti huardiani sono noti per essere protettivi contro questi minuscoli nematodi.

Immagine di Rosser1954

Lascia un commento