Cos’è un salice bianco: scopri la coltivazione del salice bianco

Il salice bianco (Salix alba) è un albero maestoso con foglie che hanno una loro magia. Alto e aggraziato, la parte inferiore delle sue foglie è bianco argenteo, dando all'albero il suo nome comune. Continua a leggere per ulteriori informazioni sul salice bianco, inclusi suggerimenti su come coltivare un salice bianco e una cura del salice bianco.

Cos'è un salice bianco?

I salici bianchi sono alberi adorabili a crescita rapida che possono sparare fino a 70 piedi nel tuo giardino. I salici bianchi non sono originari di questo paese. Piuttosto, crescono spontaneamente in Europa, Asia centrale e Africa settentrionale. La coltivazione del salice bianco iniziò negli Stati Uniti nel 1700. Negli anni l'albero si è naturalizzato in molte parti del Paese.

Dopo aver letto le informazioni sul salice bianco, saprai perché l'albero ha molti fan. Non solo sfoglia presto, ma si mantiene sulle sue foglie nel tardo autunno. Questo albero è uno dei primi a sfogliare in primavera e uno degli ultimi a lasciar cadere le foglie in autunno. La corteccia è solcata ei rami si piegano con grazia, anche se non quanto un salice piangente. In primavera, sugli alberi compaiono attraenti amenti. I semi maturano a giugno.

Coltivazione del salice bianco

Questi alberi prosperano nelle zone di rusticità da 3 a 8 del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti e generalmente non richiedono molta cura del salice bianco. Se vuoi coltivare un salice bianco, piantalo in un terriccio umido. L'intervallo di pH ideale per la coltivazione del salice bianco è compreso tra 5.5 e 8.0. Scegli un posto soleggiato o almeno uno con sole parziale, poiché i salici bianchi non stanno bene in ombra profonda.

Questi salici attirano la fauna selvatica. Molti animali diversi usano i rami che si espandono come copertura. Forniscono anche cibo per i bruchi di diverse specie di falene, tra cui la falena del gatto, l'ermellino del salice e il sottoalare rosso. Gli amenti forniscono alle api e ad altri insetti nettare e polline all'inizio della primavera.

D'altra parte, prima di saltare nella coltivazione del salice bianco, ti consigliamo di notare gli svantaggi. Questi includono legno debole; una spiccata suscettibilità a parassiti e malattie; e radici superficiali e in cerca di umidità.

Cura del salice bianco

Per la cura del salice bianco, l'irrigazione è importante: più piuttosto che meno. I salici bianchi possono sopravvivere a gravi inondazioni ma non vanno bene con la siccità. D'altra parte, tollerano gli spruzzi del mare e l'inquinamento urbano.

Come molte specie di salici, i salici bianchi amano le zone umide. Per una coltivazione ideale del salice bianco, pianta i tuoi alberi intorno a stagni o fiumi. Ciò riduce la cura del salice bianco, poiché le radici degli alberi hanno una fonte d'acqua.

Immagine di saga1966

Lascia un commento