Crepe mirto radici degli alberi: scopri l’invasività dei mirti crepe

Gli alberi di mirto crespo sono alberi adorabili e delicati che offrono fiori luminosi e spettacolari in estate e un bel colore autunnale quando il tempo inizia a rilassarsi. Ma le radici di mirto crepe sono abbastanza invasive da causare problemi? Non devi preoccuparti di questo problema perché le radici degli alberi di mirto crepe non sono invasive.

Le radici di mirto crepe sono invasive?

Il mirto crespo è un piccolo albero, che raramente cresce più alto di 30 piedi (9 m.). Amato dai giardinieri per i suoi lussuosi fiori estivi nei toni del rosa e del bianco, l'albero offre anche corteccia esfoliante e un'esposizione di fogliame autunnale. Se stai pensando di piantarne uno in giardino, non preoccuparti dell'invasività dei mirti crespi e delle loro radici. Il sistema di radici di mirto crepe non danneggerà le tue fondamenta.

L'apparato radicale del mirto crepe può estendersi a distanze considerevoli ma le radici non sono aggressive. Le radici sono relativamente deboli e non si inseriscono nelle fondamenta vicine, nei marciapiedi o non mettono in pericolo le piante. Le radici di mirto crepe non affondano i fittoni in profondità nel terreno né inviano radici laterali per rompere qualsiasi cosa sul loro percorso. In effetti, l'intero apparato radicale del mirto crepe è superficiale e fibroso, diffondendosi orizzontalmente fino a tre volte per quanto la chioma è larga.

D'altra parte, è consigliabile mantenere tutti gli alberi ad almeno 5-10 metri di distanza da passerelle e fondamenta. Il mirto crepe non fa eccezione. Inoltre, l'apparato radicale cresce così vicino alla superficie del terreno che non dovresti piantare fiori nell'area sotto l'albero. Anche l'erba potrebbe competere con le radici di mirto crespo poco profonde per l'acqua.

I mirti crepe hanno semi invasivi?

Alcuni esperti elencano i mirti di crepe come piante potenzialmente invasive, ma l'invasività del mirto di crepe non ha nulla a che fare con le radici degli alberi di mirto crepe. Piuttosto, l'albero si riproduce così facilmente dai suoi semi che, una volta che i semi sfuggono alla coltivazione, gli alberi risultanti possono allontanare le piante autoctone in natura.

Poiché la maggior parte delle popolari cultivar di crepe mirto sono ibride e non producono semi, la riproduzione per seme in natura non è un problema. Ciò significa che non rischi di introdurre una specie invasiva piantando un mirto crespo nel cortile di casa.

Immagine di JillLang

Lascia un commento