Cura della rosa selvatica: punte e tipi di rose selvatiche in crescita

Di Stan V. Griep

Rosarian Master di consulenza della American Rose Society - Rocky Mountain District

Le rose selvatiche tendono a stimolare i propri pensieri verso il Medioevo di cavalieri, re, regine, principi e principesse, poiché molti di loro risalgono alla nostra storia. Il termine botanico per loro è "Rose di specie". Sebbene questo termine non evochi le stesse emozioni, è la classificazione in cui le troverai elencate o messe in vendita nei cataloghi di rose e nei vivai. Continua a leggere per saperne di più sui tipi di rose selvatiche e su come coltivarle in giardino.

Dove crescono le rose selvatiche

Per coltivare correttamente le piante di rose selvatiche, è utile saperne di più su di loro, incluso dove crescono le rose selvatiche. Le rose delle specie sono arbusti a crescita naturale che si trovano in natura senza alcun aiuto da parte dell'uomo. Le rose delle specie selvatiche sono fiori singoli a cinque petali, quasi tutti rosa con pochi bianchi e rossi, oltre ad alcuni che vanno verso la colorazione gialla.

Le rose selvatiche in crescita sono tutte rose a radice propria, il che significa che crescono sui propri sistemi di radici senza alcun innesto, come fa l'uomo per aiutare alcune delle rose moderne a crescere bene in condizioni climatiche variabili. In effetti, le rose selvatiche sono le rose da cui sono state allevate tutte le altre che abbiamo oggi, quindi un posto speciale che occupano nella mente e nel cuore di ogni Rosariano.

Le specie o le rose selvatiche tendono a prosperare in caso di abbandono e sono eccezionalmente resistenti. Queste rose dure cresceranno in quasi tutte le condizioni del terreno, almeno una delle quali è nota per fare molto bene nel terreno umido. Queste meravigliose rose produrranno bellissimi cinorrodi che si trasferiranno in inverno e forniranno cibo per gli uccelli se lasciati sui cespugli. Poiché sono cespugli di radici proprie, possono morire fino in fondo in inverno e ciò che esce dalla radice sarà ancora la stessa meravigliosa rosa.

Rose selvatiche in crescita

Non è difficile coltivare piante di rose selvatiche. I cespugli di rose selvatiche possono essere piantati proprio come qualsiasi altro cespuglio di rose e faranno meglio nelle aree in cui ricevono molto sole e i terreni sono ben drenati (come regola generale). Una varietà che si adatta bene ai terreni umidi, tuttavia, si chiama Rosa palustris, nota anche come rosa di palude.

Quando coltivi rose selvatiche nelle tue aiuole, nei giardini o nel paesaggio in generale, non affollarle. Tutti i tipi di rose selvatiche hanno bisogno di spazio per espandersi e crescere nel loro stato naturale. Affollandoli, come con altri cespugli di rose, tende a ridurre il flusso d'aria attraverso e intorno ai cespugli che li espone a problemi di malattia.

Cura della rosa selvatica

Una volta che i loro sistemi di radici si sono stabiliti nelle loro nuove case, questi robusti cespugli di rose prospereranno con un minimo di cura della rosa selvatica. Deadheading (rimozione di vecchie fioriture) non è davvero necessario e taglierà o eliminerà i meravigliosi cinorrodi che producono.

Possono essere potati un po 'per mantenere la forma desiderata, di nuovo fai attenzione a quanto di questo fai se vuoi quei bei cinorrodi più tardi!

Tipi di rose selvatiche

Una delle meravigliose rose selvatiche trovate qui nel mio stato natale del Colorado si chiama Rosa woodsii, che cresce fino a 3-4 cm di altezza. Questa varietà ha fiori piuttosto rosa e profumati ed è elencata come un cespuglio di rose resistente alla siccità. Puoi vederlo crescere felicemente nelle montagne ad ovest degli Stati Uniti.

Quando decidi di aggiungere una o più specie di rose ai tuoi giardini, tieni presente che non fioriscono per tutta la stagione come faranno molte delle rose moderne. Queste rose fioriranno in primavera e all'inizio dell'estate e poi avranno finito di fiorire mentre iniziano a fissare quei meravigliosi cinorrodi multiuso.

Per ottenere un cespuglio di rose che sia molto vicino ai suoi inizi di rosa selvatica, cerca una varietà dal nome appropriato come "Nearly Wild". Questo offre la stessa bellezza, fascino, bassa manutenzione e durezza di una vera rosa selvatica, ma ha in più il magico bacio della fioritura ripetuta.

Parte del fascino che portano le rose selvatiche sono i nomi comuni che sono stati dati nei loro anni di esistenza. Ecco alcuni tipi di rose selvatiche che potresti voler coltivare in giardino (l'anno elencato è quando la rosa fu conosciuta per la prima volta nella coltivazione):

  • Lady Banks Rose - Rosa banksiae lutea (1823)
  • Pascolo Rose - Rosa carolina (1826, varietà nativa americana)
  • Rame austriaco - Rosa foetida bicolor (prima del 1590)
  • Sweetbriar o “Eglantine Rose” di Shakespeare – Rosa eglanteria (*1551)
  • Prairie Rose - Rosa setigera (1810)
  • Speziale Rose, Rosa Rossa di Lancaster - Rosa gallica officinalis (prima del 1600)
  • Padre Hugo, Rosa d'oro della Cina - Hugh Rose (1899)
  • Apple Rose - Alberi verdi (1771)
  • Memorial Rose - Rosa wichuraiana (1891)
  • Nootka Rose - Rosa nutkana (1876)
  • Rosa selvatica di Wood - Rosa woodsii (1820)
Immagine di Dimiana

Lascia un commento