Informazioni sulla gomma arabica: da dove viene la gomma d’acacia

Potresti aver visto le parole "gomma d'acacia" su alcune delle etichette dei tuoi alimenti. È un ingrediente comune in molti alimenti trasformati ma è anche importante nella produzione di tessuti, preparazioni farmaceutiche, inchiostri e persino in alcuni pigmenti. Da dove viene la gomma d'acacia? Alberi trovati nell'Africa tropicale. La gomma di acacia ha una lunga storia di utilizzo naturale nella regione ed è ora facile da trovare nei negozi di prodotti naturali di tutto il mondo.

Cos'è la gomma d'acacia?

La gomma di acacia è anche chiamata gomma arabica. È fatto dalla linfa dell'albero di Acacia senegal, o gomma d'acacia. È usato in medicina così come nella produzione di molti articoli. In effetti, i molti usi della gomma d'acacia abbracciano numerosi settori professionali. Può anche essere una parte importante della salute quotidiana. Ulteriori informazioni sull'acacia arabic possono aiutarti a decidere se includerlo nella tua dieta.

Gran parte della fornitura di gomma d'acacia proviene dalla regione del Sudan, ma anche da Nigeria, Niger, Mauritania, Mali, Ciad, Kenya, Eritrea e Senegal. Proviene dall'albero spinoso di Acacia senegal dove la linfa sgorga fino alla superficie dei rami. I lavoratori devono sfidare quelle spine per raschiare via la roba dalla corteccia come si verifica durante la stagione delle piogge. La linfa viene essiccata utilizzando le temperature naturalmente calde della regione. Questo processo è chiamato polimerizzazione.

Innumerevoli tonnellate di linfa vengono inviate ogni anno in Europa per la lavorazione. Lì viene pulito, sciolto in acqua e asciugato di nuovo per creare una polvere. La linfa è un polisaccaride solubile in acqua fredda. Nella sua forma gengivale, il prodotto si dirada con l'aumentare della temperatura. Queste forme variabili lo rendono utile in una miriade di prodotti.

Informazioni storiche sulla gomma arabica

La gomma arabica è stata utilizzata per la prima volta in Egitto nel processo di mummificazione per far aderire gli involucri delle bende. È stato anche usato nei cosmetici. La sostanza è stata utilizzata per stabilizzare la vernice fin dai tempi biblici. Durante l'età della pietra, era usato come cibo e adesivo. Gli antichi scritti greci menzionano il suo uso per alleviare il disagio di vesciche, ustioni e fermare le emorragie nasali.

I periodi successivi trovarono artisti che lo utilizzavano per legare i pigmenti e l'inchiostro. Eventi più moderni lo hanno trovato nella colla, come parte della produzione tessile e nelle prime stampe fotografiche. Gli usi odierni sono fuori portata e la gomma arabica può essere trovata nella maggior parte delle famiglie.

La gomma di acacia si usa oggi

La gomma di acacia si trova in bevande analcoliche, cibi in scatola e surgelati, snack e dessert. È considerato uno stabilizzante, fissatore di sapore, adesivo, emulsionante e aiuta a prevenire la cristallizzazione negli alimenti zuccherini.

È ricco di fibre e non grasso. Nell'uso non alimentare, fa parte di vernice, colla, cosmetici, carta autocopiante, pillole, pastiglie per la tosse, porcellana, candele, cemento, fuochi d'artificio e molto altro. Migliora le strutture, crea un film flessibile, lega le forme, carica negativamente l'acqua, assorbe gli inquinanti ed è un legante non inquinante quando è in fiamme.

Viene anche utilizzato nell'industria degli alimenti naturali per abbassare il colesterolo, sopprimere l'appetito, mantenere la glicemia regolata e trattare i problemi digestivi.

Lascia un commento