Pero impollinazione incrociata: quali peri si impollinano a vicenda

Non c'è niente come una pera matura succosa. Il dolce nettare che ti scorre lungo il mento mentre ti godi il sapore gustoso e la carne lussureggiante non può essere battuto. Con la maggior parte degli alberi da frutto, hai bisogno di un altro della loro specie da impollinare per ottenere questo dolce frutto, e i peri non fanno eccezione. Anche se ci sono peri autoimpollinatori, otterrai raccolti migliori con una pianta partner. Quindi quali alberi di pera si impollinano a vicenda?

Pero e impollinazione

Coltivare le tue pere è uno sforzo gratificante che ti fornisce una pronta scorta di questi frutti allettanti, ma l'impollinazione di successo è il catalizzatore necessario che produce i pomi succulenti. Sono disponibili diverse guide sull'impollinazione del pero, ma ci sono anche alcune semplici regole che ti aiuteranno a scegliere gli alberi migliori con le maggiori possibilità di produrre.

Gli alberi autoimpollinatori sono quelli che non hanno strettamente bisogno di un altro membro della famiglia per dare frutti. Sono anche chiamati auto-fruttuosi. Molte varietà di pere sono considerate autofecondanti, ma l'aggiunta di un altro del loro genere aumenta notevolmente le possibilità di impollinazione. Questo perché i fiori di pera sono di breve durata e hanno un nettare minimo. Il loro nettare non è particolarmente attraente per le api, che sono necessarie per trasportare il polline di fiore in fiore.

L'impollinazione incrociata dei peri si traduce in una migliore resa di frutta e raccolti regolari. Nella produzione commerciale, le api vengono introdotte nei frutteti di pere in gran numero per aumentare le probabilità di impollinazione di successo. I peri e l'impollinazione dipendono dalle api in numero ancora maggiore rispetto ad altri frutti perché non impollinano via vento e il numero di pollini dei fiori è basso.

Quali alberi di pere si impollinano a vicenda?

Quasi tutti i peri sono adatti per l'impollinazione di specie che fioriscono contemporaneamente. Alcuni peri possono persino produrre frutti partenocarpici, che non hanno semi e crescono senza fertilizzazione. Nel complesso, i tuoi migliori raccolti proverranno da piante che hanno uno o due partner.

La chiave per il successo dell'impollinazione incrociata dei peri è la scelta di varietà che fioriscono allo stesso tempo. Anjou, Kieffer e Bartlett sono auto-impollinatori ma produrranno più frutti se abbinati a un altro dello stesso tipo. Puoi mescolare queste varietà e ottenere comunque un'allegagione di successo, poiché fioriscono tutte nello stesso periodo.

Una varietà, Seckel, non è un buon impollinatore per Bartlett. Gli alberi che fioriscono più tardi o prima delle scelte precedenti richiederanno un partner di impollinazione dello stesso gruppo di fioritura. La scelta di due cultivar diverse come partner aumenta notevolmente le possibilità di impollinazione e, quindi, di allegagione.

Puoi anche semplicemente fare affidamento sul pero del tuo vicino come impollinatore. Finché un albero di pera partner non si trova a più di 100 piedi (30.5 m) dal tuo albero, puoi comunque ottenere frutti in abbondanza.

Guida all'impollinazione del pero

Poiché cultivar diverse aumentano l'impollinazione sugli alberi, è importante conoscere alcune linee guida sulla scelta delle piante partner. Raccogli piante nello stesso gruppo di impollinazione per le migliori possibilità di grandi raccolti. Ad esempio, Louis Bonne non impollinerà il Bon Chretien di William perché il primo è nel Gruppo 2 e il secondo nel Gruppo 3.

La maggior parte delle altre pere disponibili si trova nel gruppo 3 ad eccezione di Pitmaston Duchesse, Catillac, Onward e Doyenne du Comice. Le cultivar triploidi avranno bisogno di altri due impollinatori. Questi sono Catillac e Merton Pride. Scegli altri due alberi nello stesso gruppo di impollinazione.

Questa è una guida semplice e può sembrare confusa, ma se tutto il resto fallisce, scegli più piante che fioriscono contemporaneamente e il tuo futuro di pera dovrebbe essere sicuro. I peri e l'impollinazione non devono essere difficili perché così tante varietà sono autofecondanti. A lungo termine, avere più di un albero migliora la produzione e aumenta le possibilità di impollinazione.

Immagine di EDWINDUKES

Lascia un commento