Prendersi cura delle piante di amarilli – suggerimenti per la coltivazione di amarilli

Se sai come prenderti cura di un amarilli (amarillide e Hippeastrum), puoi reintegrare il bulbo dopo la fioritura e guidare l'amarillide attraverso ulteriori stagioni di crescita. Coltivare amarilli in casa richiede lavoro, ma il risultato sono bellissimi fiori a forma di campana per illuminare la tua casa. Leggi queste istruzioni per la cura degli amarilli per ulteriori informazioni.

Istruzioni per la cura dell'amaryllis per la prima fioritura

Poiché l'amaryllis produce fiori dai colori così brillanti, molte persone li mettono nelle loro case in inverno. La coltivazione di amarilli in casa richiede poco da parte tua durante il primo inverno. Il bulbo sarà pronto a fiorire all'inizio dell'inverno, intorno a novembre, e la maggior parte degli steli produrrà da due a quattro fiori. Tutto quello che devi fare è mantenere l'amaryllis innaffiato e lontano da danni.

Suggerimenti per coltivare Amaryllis indoor dopo la fioritura

Una volta che i tuoi fiori di amarilli sono andati per la stagione, è tempo di imparare come prendersi cura di un amarilli nella sua fase di ricostituzione. Il bulbo è privo di minerali dopo la fioritura, ma gli steli rimangono. Tagliando le cime degli steli verso il basso lasciando le foglie, puoi consentire all'amarillide di iniziare il suo processo di rifioritura.

Mentre coltivi l'amaryllis in casa, dovresti concimare la pianta ogni due o tre settimane. Dovrai anche innaffiare la pianta circa due volte a settimana. Oltre a questo, assicurati di tenere la pianta lontana dai pericoli e dalla luce solare diretta durante lunghe porzioni della giornata.

La parte successiva delle istruzioni per la cura dell'amarillide è quella che richiede più tempo. Inizia mettendo il tuo amarilli all'aperto in una zona ombreggiata. Dopo alcuni giorni, metti l'amaryllis alla luce del sole ed esponilo a più luce solare ogni giorno. Uno dei migliori consigli sulla crescita dell'amarillide a cui prestare attenzione è impostare un cicalino per ricordarti quando far entrare l'amarillide dal sole per evitare di uccidere la pianta.

Istruzioni per il periodo di riposo di Amaryllis

All'inizio dell'autunno, quando l'amarillide si è abituato a stare all'aperto, smetti lentamente di annaffiare la pianta. Riduci gradualmente l'acqua finché la pianta non può sopravvivere da sola. Man mano che le foglie diventano marroni, tagliarle per evitare che assorbano sostanze nutritive dalla pianta.

L'amarillide dovrebbe rimanere all'aperto per due o tre mesi fino a quando non potrai ricominciare a coltivarlo al chiuso. Inizia ad annaffiare il fiore a novembre e portalo a rifiorire una volta che la temperatura scende sotto i 55 F. (13 C.). Usando questi suggerimenti per coltivare l'amarillide, puoi avere una pianta annuale in fiore nella tua casa durante l'inverno.

Immagine di dmf87

Lascia un commento