Yellow rattle control – come uccidere l’erba gialla a sonagli

La pianta del sonaglio giallo (Rhinanthus minor) è un attraente fiore di campo che aggiunge bellezza a un ambiente naturalistico oa un giardino di fiori selvatici. Tuttavia, la pianta, nota anche come erba gialla, si diffonde rapidamente e può diventare altamente invasiva.

Cosa sono le piante gialle a sonagli?

Le piante gialle a sonagli sono erbacce semi-parassite che sopravvivono attingendo azoto e altri nutrienti dalle piante vicine. La pianta prospera in luoghi aperti e soleggiati. Sebbene la pianta tenti di attingere alle radici di qualsiasi tipo di pianta vicina, tende a parassitare le erbe più di qualsiasi altra pianta. Il sonaglio giallo è particolarmente problematico nei campi di fieno e erba.

Che aspetto ha il sonaglio giallo?

Le piante gialle del sonaglio sono riconosciute dalle foglie seghettate e venate di scuro e dai suoi steli, che sono contrassegnati da macchie nere. I fiori gialli brillanti a forma di tubo compaiono dalla tarda primavera fino all'autunno.

Controllo sonaglio giallo

Il sonaglio giallo è una pianta annuale che fiorisce in estate e va a seminare in autunno. I semi, che sono rimasti dormienti per tutto l'inverno, germinano in primavera.

Il modo migliore per gestire il sonaglio giallo è falciare o tirare la pianta prima che fiorisca. Se la pianta fiorisce, falciala bene prima che i fiori vadano a seminare. Una volta che la pianta lascia cadere i suoi semi sul terreno, diventa molto difficile da controllare.

Sebbene gli erbicidi non siano raccomandati nel giardino di casa, potresti essere in grado di uccidere il sonaglio giallo spruzzando accuratamente la pianta con un prodotto contenente glifosato. Tuttavia, l'eliminazione della pianta potrebbe richiedere diverse applicazioni ripetute.

Leggi attentamente l'etichetta prima di iniziare. Spruzza la pianta in una giornata tranquilla per evitare la deriva dello spruzzo. Se spruzzi accidentalmente una pianta da giardino vicina, risciacqua immediatamente lo spray dalla pianta.

Non spruzzare mai vicino a stagni, canali di scolo o altri specchi d'acqua perché il prodotto è tossico per le rane e altri anfibi. Conservare sempre i prodotti chimici in modo sicuro fuori dalla portata dei bambini e degli animali domestici.

Osservazioni:: Il controllo chimico dovrebbe essere utilizzato solo come ultima risorsa, poiché gli approcci biologici sono più sicuri e molto più rispettosi dell'ambiente.

Immagine di Matt Lavin

Lascia un commento