A cosa serve un rastrello per foglie: impara quando usare un rastrello per foglie nel cortile

Gli attrezzi da giardino, come altri strumenti, ci aiutano a svolgere le attività più facilmente. Ad esempio, se il tuo paesaggio è ricco di alberi decidui, hai bisogno di un rastrello per foglie, da non confondere con un rastrello da giardino. Sono disponibili diversi tipi di rastrelli per foglie, ciascuno con una specializzazione unica. La scelta del rastrello per foglie corretto dipende da una serie di fattori.

A cosa serve un rastrello per foglie?

Un rastrello per foglie è un rastrello leggero a forma di ventaglio con denti piatti ed elastici che si irradiano verso l'esterno. Questo tipo di rastrello è progettato per essere abbastanza leggero da scivolare sull'erba senza danneggiarla e scavare nel manto erboso. I rastrelli per foglie sono talvolta indicati anche come rastrelli per prato.

Sono disponibili rastrelli per foglie in acciaio, polipropilene o bambù. La bellezza dei rastrelli per foglie in bambù o polipropilene rispetto ai rastrelli in acciaio è che sono prevalentemente privi di ruggine; tuttavia, il filo che tiene insieme i denti può arrugginirsi se non viene conservato correttamente o oliato.

La differenza tra un rastrello per foglie e un rastrello da giardino è la funzione e la forma. I rastrelli da giardino sono più robusti e più pesanti dei rastrelli per foglie. Il loro lavoro consiste nel lavorare il terreno, allentarlo, livellarlo, ecc. Il suolo è significativamente più pesante delle foglie secche o dell'erba, quindi un rastrello da giardino è costruito in acciaio con denti corti e robusti che puntano verso il basso. Questi denti sono solidi e mancano della qualità elastica dei rastrelli per foglie.

Quando usare un rastrello per foglie

Ci sono due usi di base del rastrello per foglie. Un uso per un rastrello per foglie è probabilmente ovvio: rastrellare le foglie. L'altro uso principale di un rastrello per foglie è quello di rastrellare l'erba morta. Ciò è particolarmente utile dopo l'inverno. Aspetta che l'erba inizi a diventare verde in modo da poter vedere le macchie morte e poi rastrella il tappeto erboso morto.

Quando usi un rastrello per foglie, usa un movimento ampio, quasi come se stessi usando una scopa. L'obiettivo qui non è quello di rimuovere il paglia dal prato, ma solo di esporre l'area all'aria in modo che i nutrienti e l'acqua possano penetrare nel manto erboso.

Scegliere un rastrello per foglie

Come accennato, i rastrelli per foglie possono essere realizzati in plastica, acciaio o bambù. La plastica e il bambù non solo non si arrugginiscono, ma sono più leggeri e solitamente meno costosi dei rastrelli in metallo. Lo svantaggio qui è che sono anche inclini a rompersi più facilmente del metallo.

I rastrelli in metallo sono ideali per spostare grandi mucchi di foglie o paglia, soprattutto se stai cercando di rastrellare quando sono ancora bagnati e pesanti. Inoltre, ci sono rastrelli in metallo con denti regolabili. Di nuovo, costano un po 'di più ma subiscono più abusi rispetto alla plastica o al bambù. I rastrelli in metallo devono essere conservati in un capannone o garage asciutto e ricoperti di olio in modo che non arrugginiscano.

Scegli un rastrello che si adatti alla tua altezza. Prova diversi per le dimensioni. Credimi, se prendi un rastrello troppo corto e devi chinarti, la schiena dolorante ti farà tornare in fretta. Alcuni rastrelli sono dotati di manici regolabili, perfetti per portare i bambini a rastrellare le foglie.

Immagine di Elenathewise

Lascia un commento