Baldacchini di diradamento degli alberi – come diradare la chioma di un albero

La bellezza di un albero sano non può essere sottovalutata. Aggiungono un'ombra screziata al giardino, forniscono l'habitat della fauna selvatica e creano barriere naturali contro i vicini ficcanaso. Tuttavia, il grazioso alberello che hai piantato anni fa può crescere fino a diventare un mostro, ombreggiando tutta la vita sottostante e creando un paesaggio lunare di piante ispide e con le gambe lunghe e zolle irregolari. Per aumentare la salute dell'albero e per il benessere delle piante a piani bassi, è utile sfoltire di tanto in tanto la chioma per far entrare luce e aria. Non è necessario essere un arboricoltore per sapere come diradare la chioma di un albero, ma alcuni suggerimenti possono essere utili.

Diradamento dei baldacchini negli alberi

Le ragioni del diradamento delle chiome degli alberi vanno oltre l'aumento della luce e dell'aria. La pratica è utile anche per mantenere un albero con una certa abitudine di crescita, evitare che diventi troppo alto o impedire che gli arti diventino invasivi. Qualunque sia la motivazione, il diradamento della chioma è una pratica di potatura selettiva che dovrebbe essere eseguita quando la pianta è inattiva per ottenere i migliori risultati.

L'obiettivo con il diradamento degli alberi è ridurre il numero e lo spessore dei rami degli alberi nella chioma. Gli alberi che si diradano consentono a più luce di entrare nel nucleo dei rami per migliorare la crescita di foglie e steli. Consente inoltre la circolazione di più aria, riducendo i problemi di funghi e parassiti.

Inoltre, il diradamento delle chiome degli alberi riduce il peso per stabilizzare e rafforzare la pianta. Un forte diradamento dovrebbe essere scoraggiato, in quanto può incoraggiare la formazione di crescita indesiderata, come getti d'acqua, ma un leggero diradamento incoraggerà la crescita di nuovi aghi o foglie, che fornisce una maggiore fotosintesi e salute.

Diradamento della corona per illuminare i giardini all'ombra

La potatura leggera necessaria per aprire la chioma e portare un po 'più di luce viene eseguita principalmente all'esterno dell'albero. È qui che una forte crescita ha causato la ramificazione degli arti e l'ombra delle piante del piano inferiore. Solo le punte della crescita esterna vengono riprese con un corretto diradamento della chioma.

L'eccessiva rimozione degli arti interni rende la pianta instabile e debole. L'unico materiale interno che devi rimuovere sono i getti d'acqua e gli arti e gli steli morti o rotti. Il diradamento dovrebbe mantenere la pianta nella forma più naturale possibile e concentrarsi sul bilanciamento dei rami per una robusta impalcatura.

La regola generale è quella di rimuovere non più del 15-20% del fogliame sugli alberi maturi per evitare schizzi e crescita debole.

Come sfoltire la chioma di un albero

Il diradamento rimuove i rami spessi 2 pollici. I rami più spessi dovrebbero essere rimossi solo se sono malati o morti, poiché formano l'impalcatura della pianta e le danno forza. I tagli dovrebbero essere leggermente angolati per deviare l'umidità dalla superficie di taglio e devono essere appena fuori dal legno genitore. Non tagliare mai il capo principale o il tronco, poiché ciò può invitare malattie e marciume.

Il momento migliore per potare è prima che la pianta abbia iniziato una nuova crescita per la stagione e sia dormiente. Rimuovere la crescita attorno ai bordi della chioma per una forma più stretta e compatta, quindi rimuovere eventuali steli rotti e morti dall'interno. Fare attenzione a non rimuovere troppo materiale interno in quanto ciò produce una forma a "racconto di leone" che è indesiderabile e indebolisce l'albero.

Immagine di ueuaphoto

Lascia un commento