Controllo delle alghe – suggerimenti per il controllo delle alghe in stagni e acquari

Uno dei maggiori problemi affrontati dalle persone che mantengono gli ambienti acquatici sono le alghe. Il controllo delle alghe per gli acquari è molto diverso dai metodi utilizzati per i laghetti da giardino, ma indipendentemente dall'ambiente, il controllo delle alghe dipende dalla riduzione della quantità di luce solare e del livello di nutrienti nell'acqua.

Cosa sono le alghe?

Puoi pensare alle alghe come alle erbacce microscopiche degli ambienti acquatici. In presenza di una forte luce solare e di un eccesso di nutrienti, le alghe si accumulano formando una crescita antiestetica sulla superficie dell'acqua e su piante, rocce e ornamenti sottomarini. Può anche dare all'acqua un aspetto verde simile a una zuppa di piselli.

Rimozione delle alghe dell'acquario

Il miglior controllo delle alghe per gli acquari è la pulizia. Usa uno strofinaccio per rimuovere le alghe dai lati dell'acquario. Puoi trovare prodotti per la pulizia delle alghe in qualsiasi acquario o negozio di articoli per animali domestici. Alcuni sono attaccati a lunghi manici che facilitano il raggiungimento del fondo del bicchiere. Fai attenzione agli scrubber attaccati a sottili tasselli di legno. Una volta saturi d'acqua, i sottili manici di legno si rompono facilmente quando si applica la pressione.

Il momento migliore per rimuovere le alghe è quando effettui un cambio parziale dell'acqua. Strofina i lati dell'acquario mentre il livello dell'acqua è basso.

Le alghe si accumulano anche sul substrato sul fondo dell'acquario. Rimuovere lo strato superiore del substrato e sostituirlo con materiale fresco. Pulire il vecchio sottofondo stendendolo in uno strato sottile ad asciugare. Quando le alghe muoiono, risciacqua il substrato e rimettilo nell'acquario la prossima volta che lo pulisci.

Se le alghe si accumulano rapidamente nel tuo acquario, assicurati che non siano esposte alla luce solare diretta.

Controllo delle alghe negli stagni

Due fattori che portano a un accumulo di alghe negli stagni del giardino sono un eccesso di sostanze nutritive e una forte luce solare. Fertilizzare le piante nel laghetto solo quando necessario e utilizzare un fertilizzante a lenta cessione. I pesci forniscono fertilizzante aggiuntivo sotto forma di escrementi. La sovralimentazione dei pesci si traduce in un'abbondanza di escrementi e acqua ricca di sostanze nutritive. Non riempire eccessivamente di pesci il tuo giardino acquatico e nutrilo in modo responsabile per mantenere un equilibrio di sostanze nutritive nello stagno.

La forte luce solare incoraggia la crescita delle alghe. Le piante di superficie, come le ninfee, ombreggiano l'acqua. Considera di coprire fino al 50 percento della superficie dell'acqua con ninfee. I pesci godranno dell'ombra e dei nascondigli forniti dai gigli e fungeranno anche da filtro biologico per aiutare a mantenere l'acqua pulita.

Una buona regola pratica per immagazzinare il tuo stagno è aggiungere sei pesci da 4-6 pollici e una grande ninfea per ogni metro quadrato di superficie dell'acqua.

Come sbarazzarsi di alghe con erbicidi

L'uso di erbicidi nel laghetto da giardino dovrebbe essere l'ultima risorsa. Gli erbicidi possono uccidere le tue piante acquatiche e danneggiare i pesci nel tuo stagno. Se hai assolutamente bisogno di usarne uno, scegli un erbicida approvato dall'EPA sviluppato appositamente per l'uso nei laghetti da giardino e segui attentamente le istruzioni dell'etichetta.

Immagine di Scienza del suolo

Lascia un commento