Cos’è un orto comunitario: suggerimenti per creare orti comunitari

Se non hai spazio nel tuo paesaggio per un giardino, forse hai un orto comunitario nella tua zona o sei interessato a crearne uno. A causa dell'aumento dei costi alimentari, di una maggiore comprensione e apprezzamento per una vita sostenibile e per i prodotti biologici, gli orti comunitari stanno nascendo in tutto il paese. Anche gli orti comunitari hanno molti vantaggi. Continua a leggere per ulteriori informazioni sull'orto comunitario e su cosa piantare in un orto comunitario.

Cos'è un orto comunitario?

Un orto comunitario è uno sforzo congiunto tra le parti interessate per creare uno spazio verde in cui tutte le persone coinvolte condividano parte della manutenzione e dei premi del giardino. Molti gruppi diversi di persone possono riunirsi per formare un tale giardino, comprese associazioni di proprietari di case, organizzazioni religiose, organizzazioni di servizi sociali, associazioni di giardinaggio, corporazioni e gruppi di quartiere, solo per citarne alcuni.

La maggior parte degli orti comunitari sono progettati per la coltivazione di cibo, verdura e frutta. Gli orti comunitari possono trovarsi in appezzamenti individuali o familiari e spesso supportano banchi alimentari, missioni religiose o rifugi. Alcuni giardini si basano su una struttura tariffaria in cui si affitta uno spazio giardino e si gestisce il proprio terreno.

Come avviare un orto comunitario

Il primo passo per avviare un giardino condiviso, o comunitario, prevede la raccolta di persone che la pensano allo stesso modo. Se hai appena iniziato, potresti convocare una riunione informativa e organizzativa per invitare le persone a saperne di più sulla creazione di orti comunitari.

Una volta messo insieme un gruppo interessato, dovrai prendere alcune decisioni su dove dovrebbe essere posizionato il giardino, come si svolgeranno la pianificazione, l'adesione e la gestione e valutare le esigenze finanziarie in modo che la raccolta fondi possa aver luogo se necessario.

È importante dedicare abbastanza tempo alla fase di pianificazione in modo che le cose procedano senza intoppi una volta che il giardino è pronto e funzionante. L'approccio migliore è formare un consiglio e persino un coordinatore del sito se il tuo giardino è grande.

Se hai bisogno di informazioni sugli orti comunitari per far funzionare le cose, pensa di visitare un giardino esistente o di consultare il tuo ufficio di estensione cooperativa locale dove sono spesso disponibili a fornire supporto e informazioni.

Cosa piantare in un orto comunitario

Una volta creato il giardino, puoi piantare tutto ciò che desideri nel tuo orto comunitario. Ovviamente, dovresti scegliere le varietà vegetali che danno il meglio nella regione selezionata. Se hai appezzamenti individuali e familiari nel tuo giardino rispetto a un giardino grande, potresti dover impostare alcune restrizioni su ciò che viene coltivato. Ad esempio, non vorresti che qualcuno piantasse la menta che potrebbe occupare l'intero giardino. Assicurati di impostare le linee guida su ciò che è consentito nelle tue regole di iscrizione in modo da non incorrere in alcun problema.

Un orto comunitario può essere un progetto molto gratificante, ma richiede un'organizzazione e una gestione eccellenti per raggiungere il suo pieno potenziale.

Immagine di d-olwen-dee

Lascia un commento