Prendersi cura delle piante nei giardini del tè: suggerimenti per la coltivazione di piante da tè a casa

Cosa sono le piante del tè? Il tè che beviamo proviene da varie cultivar di Camellia sinensis, un piccolo albero o un grande arbusto comunemente noto come pianta del tè. I tè familiari come bianco, nero, verde e oolong provengono tutti da piante di tè, sebbene il metodo di lavorazione vari notevolmente. Continua a leggere per imparare a coltivare piante di tè a casa.

Piante da tè in giardino

Le piante da tè più conosciute e ampiamente coltivate includono due varietà comuni: Camellia sinensis var. sinensis, utilizzato principalmente per il tè bianco e verde, e Camellia sinensis var. assamica, usata per il tè nero.

Il primo è originario della Cina, dove cresce ad altitudini molto elevate. Questa varietà è adatta per climi moderati, generalmente zone di rusticità USDA da 7 a 9. La seconda varietà, tuttavia, è originaria dell'India. Non tollera il gelo e cresce nei climi tropicali della zona 10b e oltre.

Sono innumerevoli le cultivar derivate dalle due principali varietà. Alcune sono piante resistenti che crescono nei climi fino al nord della zona 6b. Nei climi più freddi, le piante di tè stanno bene in contenitori. Porta le piante in casa prima che le temperature scendano in autunno.

Piante da tè in crescita a casa

Le piante di tè in giardino richiedono terreno ben drenato e leggermente acido. Un pacciame acido, come gli aghi di pino, aiuterà a mantenere il corretto pH del terreno.

La luce solare piena o screziata è l'ideale, così come le temperature comprese tra 55 e 90 F. (13-32 C). Evita l'ombra completa, poiché le piante di tè al sole sono più robuste.

Altrimenti, la cura della pianta del tè non è complicata. Innaffia le piante frequentemente durante i primi due anni, generalmente due o tre volte a settimana durante l'estate, utilizzando l'acqua piovana quando possibile.

Lascia asciugare leggermente il terreno tra un'annaffiatura e l'altra. Saturare la zolla ma non innaffiare troppo, poiché le piante del tè non apprezzano i piedi bagnati. Una volta che le piante sono ben stabilite, continua ad annaffiare secondo necessità durante il clima caldo e secco. Spruzza o nebulizza leggermente le foglie durante i periodi di siccità, poiché le piante da tè sono piante tropicali che prosperano nell'umidità.

Presta molta attenzione alle piante di tè coltivate in contenitori e non lasciare mai che il terreno si asciughi completamente.

Fertilizzare in primavera e all'inizio dell'estate, utilizzando un prodotto formulato per camelia, azalee e altre piante amanti degli acidi. Innaffia sempre bene prima di nutrire le piante di tè in giardino e risciacqua immediatamente l'eventuale fertilizzante che cade sulle foglie. Puoi anche usare un fertilizzante idrosolubile.

Immagine di KMNPhoto

Lascia un commento