Cura dei tigli chiave – come coltivare alberi di tiglio messicani

Quasi chiunque può coltivare alberi di tiglio messicani se hai le giuste informazioni. Diamo un'occhiata alla crescita e alla cura dei tigli chiave.

Informazioni chiave sul tiglio

Il lime chiave messicano (Citrus aurantifolia), noto anche come lime chiave, lime del barista e lime dell'India occidentale, è un albero da frutto sempreverde di dimensioni moderate. Cresce vigorosamente una volta piantato nel terreno, raggiungendo altezze da 6 1/2 a 13 piedi (da 2 a 4 m.) Di altezza. I tigli chiave messicani hanno fiori profumati con foglie verde intenso e lime giallo-verdi che hanno all'incirca le dimensioni di una pallina da golf.

I lime chiave messicani sono il frutto preferito utilizzato dai baristi e dai panettieri di tutto il mondo. Coltivare lime chiave non è difficile quando si soddisfano i loro requisiti di base.

Come coltivare alberi di tiglio messicani

Quando impari a coltivare alberi di tiglio messicani, inizia scegliendo un albero sano. Le foglie non dovrebbero avere buchi o bordi frastagliati perché questo suggerisce danni agli insetti. Ispeziona il fogliame, in particolare la parte inferiore delle foglie per le infestazioni di insetti.

Ribalta la pentola in modo da poter controllare i fori di drenaggio inferiori per le radici. Se ne noti uno, questo suggerisce che l'albero è cresciuto nel suo vaso da anni ed è legato al vaso, quindi rimettilo a posto. I tigli chiave messicani non sono economici. Spendi i tuoi soldi con saggezza e ottieni il meglio.

I tigli chiave sono resistenti nelle zone 10 e 11 del Dipartimento dell'agricoltura degli Stati Uniti e sono sensibili alle temperature fredde. Se vivi in ​​California, pianta questo albero in un'area protetta, come il lato sud della tua casa. I tigli chiave messicani hanno bisogno di un sito che abbia almeno 10 ore di pieno sole.

I tigli chiave messicani possono crescere in una varietà di terreni, purché ben drenanti con un livello di pH compreso tra 6.1 e 7.8. Prepara un cerchio di 4 piedi (1+ m.) Di diametro per piantare il tuo albero. Modifica il terreno con da 4 a 5 pollici (da 10 a 12.5 cm) di compost organico, lavorandolo nel terreno fino a una profondità di 36 pollici (91 cm). Livella il terreno con il tuo rastrello e poi lascia riposare il terreno per una settimana.

Quando scavi la buca, rendila larga il doppio della zolla, con una profondità uguale. Rimuovere il contenitore. Prima di piantare il tuo albero di tiglio messicano, controlla le radici visibili. Se ne vedi, allontanali delicatamente dai lati della zolla con le dita. Se le radici vengono lasciate crescere in questa posizione, alla fine soffocheranno a morte l'albero.

Centra la sezione della radice nel foro, assicurandoti che la parte superiore della zolla sia da 1/4 a 1/2 pollice (da 6 ml a 1 cm) più alta del terreno circostante. Riempi il buco di terra attorno alla zolla, rassodandola mentre vai a collassare le sacche d'aria.

Cura dei tigli chiave

Una volta alla settimana, innaffia accuratamente il tiglio messicano. Metti uno strato di pacciame da 2 a 4 cm sul terreno per aiutarlo a trattenere l'umidità e impedire la crescita delle erbacce. Tieni il pacciame a 5 cm dalla corteccia dell'albero per prevenire le malattie. Quando si coltivano i lime chiave, innaffiali profondamente e lentamente in modo che l'umidità raggiunga in profondità il terreno. Se il clima è caldo e secco, potrebbe essere necessario annaffiare più frequentemente.

Fertilizzare il tiglio chiave messicano con un fertilizzante a lenta cessione ad alto contenuto di azoto. Dovrebbe avere un rapporto NPK di 2-1-1. Assicurati che il fertilizzante che usi abbia tracce di minerali come ferro, zinco e manganese. Se noti che le foglie diventano gialle, significa che ha bisogno di più fertilizzante o che il drenaggio è scarso.

I tigli chiave messicani raramente hanno un problema di parassiti tranne che per la scala della neve sull'isola di Niue durante una prolungata siccità, sebbene siano occasionalmente colpiti da alcuni problemi di tiglio. Malattie e problemi fungini includono withertip, o antracnosi calcarea, Fusarium oxysporum, Elsinoe fawcetti, malattie delle alghe, marciume del colletto e Sphaeropsis tumefaciens.

Immagine di areeya_ann

Lascia un commento