Cura delle orchidee indoor – come mi prendo cura di un fiore di orchidea?

Le orchidee sono alcune delle piante d'appartamento più comunemente coltivate. A condizione che abbiano condizioni di crescita adeguate, non è difficile imparare a prendersi cura delle piante di orchidee. Continua a leggere per ottenere alcuni consigli per la cura delle orchidee indoor.

Come mi prendo cura di un fiore di orchidea?

La cura delle piante di orchidee da interno è facile una volta che impari a coltivarle correttamente. Questi fiori interessanti possono essere trovati in una gamma di colori e dimensioni a seconda della varietà. Fanno eccellenti piantagioni di accento per quasi tutti gli arredi domestici. Le orchidee richiedono poca cura una volta soddisfatte tutte le loro esigenze di base come luce, temperatura e umidità.

Suggerimenti per la coltivazione di orchidee

La maggior parte delle orchidee richiede condizioni umide e ben drenanti. Esistono diversi tipi di substrati di coltivazione che possono essere utilizzati con le piante di orchidee: corteccia di sequoia o abete, muschio di torba di sfagno, rocce, sughero, carbone di legna, sabbia, terriccio, ecc. Una miscela di base per la coltivazione di orchidee è costituita da perlite grossolana, corteccia di abete e muschio di sfagno. Puoi anche aggiungere carbone, ma questo è facoltativo. Generalmente, il grado di corteccia dipende dal tipo di orchidea coltivata. Ad esempio, le orchidee phalaenopsis vengono solitamente coltivate in corteccia grossolana, le cattleyas in corteccia media e le giovani piante di orchidee sono coltivate meglio in corteccia fine.

Le orchidee richiedono una semina poco profonda. Posiziona le orchidee in una finestra o stanza esposta da est a sud. Queste piante preferiscono la luce brillante e indiretta. Una luce insufficiente provoca una scarsa fioritura. Tuttavia, troppa luce può portare alla bruciatura delle foglie.

La temperatura è importante anche per la cura delle orchidee indoor. Mentre le orchidee tollerano temperature più fresche o più calde durante la loro normale stagione di crescita, devono essere circa 15 gradi più fresche di notte che durante il giorno per fiorire a sufficienza.

Suggerimenti per la cura delle orchidee indoor

Le orchidee hanno bisogno di molta acqua, ma dovrebbero essere lasciate asciugare un po 'tra un'annaffiatura e l'altra. Un modo per verificare l'irrigazione è infilare il dito di circa un pollice nel terreno di coltura. Se è asciutto, dagli un po 'd'acqua; altrimenti, lascia che sia.

Anche le piante di orchidee da interno necessitano di un'umidità adeguata, dal cinquanta al settanta percento. Esistono vari modi per aumentare l'umidità nella tua casa. Posiziona un piattino pieno d'acqua o un vassoio di ciottoli sotto le piante, nebulizza quotidianamente le piante o usa un umidificatore.

Fertilizzare le orchidee settimanalmente o bisettimanale mentre stanno producendo una nuova crescita e diminuirle a intervalli mensili o bimestrali una volta maturate. Interrompi del tutto una volta che le piante diventano dormienti.

Ulteriori suggerimenti per la cura delle orchidee includono il rinvaso, che normalmente viene fatto ogni due anni. Se le tue orchidee smettono improvvisamente di fiorire ma hanno luce, temperatura e umidità adeguate, potrebbe essere necessario rinvasare.

Tieni anche d'occhio i segni di parassiti o malattie. Le orchidee sono occasionalmente colpite da cocciniglie, squame e afidi. Questi possono solitamente essere lavati via o trattati con sapone insetticida.

Immagine di Swami Stream

Lascia un commento