Il fertilizzante Hosta ha bisogno: informazioni sull’alimentazione delle hostas

(con Laura Miller)

Le hosta sono piante perenni che amano l'ombra coltivate dai giardinieri per la loro facile cura e sostenibilità in una varietà di terreni da giardino. Gli Hosta sono facilmente riconoscibili per la loro moltitudine di fogliame attraente e steli di fiori verticali, che portano fiori di lavanda durante i mesi estivi.

Dovresti usare fertilizzante per piante hosta? Queste bellissime piante a bassa manutenzione non hanno bisogno di molto fertilizzante, ma nutrire gli hostas può essere una buona idea se il tuo terreno è povero o se la tua hosta non cresce e prospera come dovrebbe. Sapere come e quando nutrire l'hosta può migliorare il loro aspetto in giardino e aiutarli a raggiungere la loro altezza matura. Continuate a leggere per saperne di più.

Scegliere un fertilizzante per Hosta

Gli hostas preferiscono un terreno da giardino ricco di materia organica. Prima di piantare l'hosta, modifica il terreno naturale con compost a base di letame e foglie animali. Le radici di Hosta tendono a diffondersi orizzontalmente, piuttosto che verticalmente. È sufficiente lavorare il compost nel terreno a una profondità di 8-12 pollici (30-46 cm).

Una volta completato questo passaggio, valuta la possibilità di testare il terreno per determinare se è necessario un ulteriore emendamento o fertilizzante. Puoi far testare il tuo terreno professionalmente o utilizzare un kit di prova del suolo domestico fai-da-te. Controlla sia il livello di nutrienti che il pH del terreno. Gli hostas preferiscono un terreno abbastanza neutro con un pH compreso tra 6.5 ​​e 7.5.

L'aggiunta e la lavorazione del compost nel terreno intorno all'hosta su base annuale è un metodo per integrare i livelli di azoto, potassio e fosforo. Il compost fornisce anche una varietà di micronutrienti. e può essere riapplicato in qualsiasi momento durante la stagione. La materia organica migliora anche la qualità del suolo e il drenaggio.

Se si preferisce utilizzare un fertilizzante fabbricato per hostas, è consigliabile basare la propria scelta sui risultati dei test del suolo. Per le piante hosta consolidate, considera di ripetere il test del terreno ogni 3-5 anni.

Al posto del test del suolo, la scelta di un fertilizzante 10-10-10 per gli hostas è una scommessa sicura. A meno che i test del suolo non indichino una carenza di azoto, è consigliabile evitare di utilizzare quantità eccessive di un fertilizzante ad alto contenuto di azoto per le hostas. Ciò può provocare un fogliame morbido più suscettibile alle malattie e una riduzione della quantità di colorazione gialla o bianca nelle foglie variegate.

Quando dare da mangiare a Hosta

Il momento migliore per iniziare a nutrire l'hosta è in primavera, quando le foglie emergono dal terreno. Per una crescita ottimale, continua a concimare una hosta ogni 4-6 settimane mentre le foglie crescono.

Una volta che gli hostas iniziano a fiorire, la loro crescita fogliare rallenta poiché l'energia viene diretta alla produzione di fiori e semi. Anche il loro fabbisogno di azoto diminuirà in questo momento. Non nutrire le tue piante dopo la metà e la fine dell'estate. Il fertilizzante per piante hosta a questa fine della stagione innesca una nuova crescita tenera che rischia di essere stroncata dal gelo.

Il fertilizzante Hosta ha bisogno di nuovi trapianti

Il momento ottimale per dividere e trapiantare l'hosta è in primavera o in autunno prima delle piogge stagionali. Gli hostas appena trapiantati hanno bisogno di rinnovare il loro apparato radicale e sono più vulnerabili durante i periodi di siccità. Ciò è particolarmente vero per i trapianti primaverili, che mettono più energia nella produzione di foglie.

Per incoraggiare la crescita delle radici nelle osta trapiantate in primavera, applica un fertilizzante "starter". Queste formule hanno livelli più elevati di fosforo che promuove la crescita delle radici. Allo stesso modo, puoi anche usare un fertilizzante a lenta cessione, che nutrirà la pianta per diverse settimane. Fertilizzare i trapianti autunnali non è consigliabile. Una fertilizzazione in eccesso può ritardare l'inizio della dormienza.

Come fertilizzare un Hosta

Una volta stabilita la tua hosta, una dose di fertilizzante non appena appare una nuova crescita all'inizio della primavera assicurerà che la pianta continui a funzionare al meglio. Questo è un buon momento per usare un fertilizzante a lenta cessione per le piante di hosta.

Fare riferimento all'etichetta e scegliere un fertilizzante che dura tre, sei o nove mesi, a seconda del clima e del tempo di applicazione. Un fertilizzante di sei mesi funziona bene se applicato in primavera e sosterrà la pianta per tutta la stagione di crescita.

Se preferisci non utilizzare un fertilizzante a rilascio prolungato, puoi applicare un fertilizzante regolare ed equilibrato con un rapporto come 12-12-12 o 10-10-10 ogni sei settimane. Un fertilizzante idrosolubile ogni due settimane è un'altra opzione.

Se pensi che la pianta abbia bisogno di una spinta durante l'estate, puoi iniziare con un prodotto a rilascio prolungato in primavera. Quindi, integrare con un fertilizzante idrosolubile un paio di volte a metà stagione, di solito maggio o giugno. Il fertilizzante idrosolubile è anche il modo più semplice per nutrire gli hostas in contenitori.

Se stai usando un fertilizzante secco, spargi leggermente i granuli sul terreno intorno alla pianta. Innaffia immediatamente la pianta per assicurarti che il fertilizzante sia distribuito uniformemente intorno alla zona delle radici. Spruzza le foglie per rimuovere qualsiasi fertilizzante che è caduto sul fogliame, poiché i fertilizzanti chimici possono bruciare la pianta.

Applicare sempre il fertilizzante secondo le raccomandazioni dell'etichetta. In definitiva, la chiave per coltivare piante hosta sane e robuste sta nel sapere quando e quali tipi di fertilizzanti applicare. Non esagerare; troppo poco fertilizzante è sempre meglio che troppo.

Lascia un commento