Informazioni sulla fragola di bosco – come coltivare una pianta di fragola alpina

Le fragole che conosciamo oggi non assomigliano a quelle mangiate dai nostri antenati. Mangiavano Fragaria vesca, comunemente chiamata fragola alpina o di bosco. Cosa sono le fragole alpine? Originarie dell'Europa e dell'Asia, le varietà di fragole alpine si possono ancora trovare in crescita in Nord America, sia naturalmente che come specie introdotte. Il seguente articolo discute come coltivare la fragola alpina e altre informazioni pertinenti sulla fragola di bosco.

Cosa sono le fragole alpine?

Sebbene simili alle fragole moderne, le piante di fragole alpine sono più piccole, mancano di corridori e hanno frutti significativamente più piccoli, delle dimensioni di un'unghia. Un membro della famiglia delle rose, Rosaceae, la fragola alpina è una forma botanica della fragola di legno, o fraise de bois in Francia.

Queste minuscole piante possono essere trovate che crescono spontaneamente lungo il perimetro dei boschi in Europa, Nord e Sud America, Asia settentrionale e Africa. Questa forma alpina della fragola di bosco è stata scoperta per la prima volta circa 300 anni fa nelle basse Alpi. A differenza delle fragole di bosco che danno frutti solo in primavera, le fragole alpine sopportano continuamente durante la stagione di crescita, da giugno a ottobre.

Ulteriori informazioni sulla fragola di bosco

Le prime fragole alpine senza runner selezionate furono chiamate "Bush Alpine" o "Gaillon". Oggi esistono molte varietà di fragole alpine, alcune delle quali producono frutti di colore giallo o crema. Possono essere coltivati ​​nelle zone USDA 3-10.

Le piante hanno foglie verdi tri-foliate, leggermente seghettate. I fiori sono piccoli, a 5 petali e bianchi con centri gialli. Il frutto ha un sapore delicatamente dolce e fragolina di bosco con molte varietà che si dice abbiano un pizzico di ananas.

Il nome del genere deriva dal latino “fraga”, che significa fragola, e da “fragrans”, che significa fragrante, in riferimento all'aroma del frutto.

Come coltivare una fragola alpina

Queste piante dall'aspetto delicato sono più resistenti di quanto sembri e possono dare frutti con un minimo di sole quattro ore al giorno. Senza fronzoli, portano i migliori frutti di prova in un terreno ricco di materia organica e ben drenante.

Le fragole alpine hanno radici poco profonde che possono essere facilmente danneggiate dalla coltivazione o dal caldo sole estivo, quindi è meglio pacciamare intorno a loro con compost, paglia o aghi di pino. Aggiungi pacciamatura fresca in primavera per arricchire continuamente il terreno, trattenere l'umidità, scoraggiare le erbacce e mantenere il terreno fresco.

Le piante possono essere propagate dal seme o tramite divisione della corona. Se si coltivano fragole alpine dal seme, seminare i semi in un piatto riempito con un terreno ben drenante. Coprite molto leggermente i semi con la terra e poi mettete la distesa in una pentola d'acqua. I semi impiegheranno alcune settimane per germogliare e potrebbero non farlo tutti in una volta, quindi sii paziente.

Dopo un mese circa di crescita, le piantine dovrebbero essere trapiantate in vasi individuali e lentamente indurite all'esterno. Trapiantali in giardino dopo che tutte le possibilità di gelo sono passate nella tua zona.

Le piantine piantate in primavera sopporteranno quell'estate. Negli anni di crescita successivi, le piante inizieranno a fruttificare in primavera.

Man mano che le piante invecchiano, ringiovanirle per divisione. Scava le piante all'inizio della primavera e taglia la crescita giovane e tenera all'esterno della pianta. Assicurati che questo ciuffo tagliato abbia radici; dopotutto sarà un nuovo impianto. Sostituisci il ciuffo di bacche appena tagliato e compost la vecchia pianta centrale.

Immagine di Bev wagar

Lascia un commento