Puoi tagliare il sedum – impara come e quando potare le piante di sedum

Considero i sedum la mia pianta da giardiniere pigro "go to". Nella maggior parte dei casi, possono essere semplicemente piantati e poi dimenticati, ad eccezione dell'irrigazione occasionale. Puoi ridurre il sedum? Si può certamente contenere la crescita delle piante di sedum con attente pizzicature e potature ma non è necessario per una sana crescita della pianta. La rimozione dei capolini esauriti renderà la pianta più attraente e permetterà alla nuova crescita di apparire senza ostacoli. Alcuni suggerimenti su come tagliare il sedum possono farti produrre piante più sane con fioriture appariscenti.

Quando potare il sedum

I sedum appartengono alla famiglia delle Crassulaceae e sono considerati piante grasse facili da coltivare nella maggior parte delle regioni. Ci sono molte dimensioni e varietà tra cui scegliere, fornendo una forma ideale per quasi tutte le attività di giardinaggio. Tagliare le piante di sedum non è strettamente necessario a meno che non stiano diventando selvatiche e fuori controllo. Se hai bisogno di un aspetto molto ordinato, la potatura delle piante di sedum può controllare la crescita irregolare e in alcuni casi rafforzare le piante più spesse. Non può danneggiare la pianta, ma sapere quando potare le piante di sedum può aiutare a preservare i fiori stellati prodotti dalla maggior parte delle specie.

Nei climi più caldi, puoi potare il sedum in qualsiasi momento senza danneggiare il vigore della pianta. Tuttavia, la maggior parte delle potature viene eseguita per rimuovere i vecchi capolini e per tenere sotto controllo la pianta. Se poti verso la fine dell'estate, potresti rischiare di rimuovere i futuri capolini su alcune delle specie a crescita più lenta. I vecchi fiori possono essere rimossi in qualsiasi momento. Su alcune delle specie più grandi, come lo stonecrop di Autumn Joy, il capolino è una caratteristica attraente e durerà fino all'inverno. Puoi rimuoverli in autunno o aspettare fino all'inizio della primavera e poi rimuoverli alla base della rosetta.

Nelle regioni più fredde, il fogliame morirà e formerà dolci rosette nuove in primavera. Aiuta questa nuova crescita a emergere tagliando le piante di sedum alla nuova crescita e forma anche una pianta più ordinata.

Come tagliare il sedum

Alcune delle varietà più piccole striscianti o striscianti possono diventare irregolari. Puoi rimuovere i gambi con cesoie o potatori o semplicemente pizzicarli. Gli steli articolati di alcuni sedum si staccano semplicemente e possono essere piantati per nuove piante se lo desideri.

Per le specie più alte, tagliarle da maggio a inizio giugno per una pianta più folta. Ciò ritarderà la fioritura ma formerà una succulenta più compatta. Rimuovere i gambi di ½ per forzare la crescita orizzontale. Fai attenzione a non danneggiare le gemme laterali e rimuovi solo il materiale vegetale verticale più alto.

Puoi rimuovere il materiale vegetale morto o malato in qualsiasi momento. La maggior parte si interromperà semplicemente. Altre potature di piante di sedum possono richiedere fino a 1/3 di crescita in qualsiasi momento ma, ancora una volta, possono influire sul tempo di fioritura.

Suggerimenti per la potatura delle piante di Sedum

I sedum sono piante notevolmente tolleranti. Non hanno molti problemi di parassiti o malattie e tollerano posizioni da parziale a pieno sole in terreni ben drenati. Sono anche resistenti alla siccità. Ma le malattie fungine e il marciume li affliggono, specialmente in situazioni di scarsa illuminazione e alta umidità. Sterilizza i tuoi utensili da taglio per evitare il passaggio di spore fungine nella pianta. Usa strumenti affilati per evitare danni alle piante in eccesso.

Evita di potare in pieno inverno o in condizioni di caldo estremo quando le piante sono stressate. Le piante di Sedum sono praticamente progettate per cure occasionali e perdonano la maggior parte dei tipi di trattamento.

Con un po 'di pratica dovresti essere in grado di goderti le piante e la loro progenie per anni e anni.

Lascia un commento