Requisiti all’aperto del giglio di Clivia – suggerimenti per coltivare il giglio di Clivia in giardino

Il giglio di Clivia è una pianta sudafricana che produce graziosi fiori d'arancio e che sta diventando sempre più popolare tra i giardinieri di tutto il mondo. È usato principalmente come pianta d'appartamento, ma il giglio di clivia in giardino può fornire bellissimi ciuffi di fogliame e fiori nelle regioni più calde.

A proposito di Clivia Lilies

I gigli di Clivia (Clivia miniata) sono anche chiamati gigli cespugliosi e gigli kaffir, anche se quest'ultimo nome non è molto popolare, poiché è considerato una parola dispregiativa e offensiva. Originaria del Sud Africa e parte della famiglia Amaryllis, questa pianta non tollera il gelo. Cresce a cespi ed è una pianta perenne che raggiunge altezze di circa 30 pollici (76 cm.) Quando è in fiore.

Clivia produce foglie lunghe, larghe e sempreverdi e bei fiori simili a gigli a forma di tromba e che si raggruppano insieme. L'arancione è il colore dei fiori più comune nelle piante di giglio, ma con l'aumentare della loro popolarità, vengono sviluppate nuove cultivar per offrire più opzioni di colore. La cura degli interni per le piante d'appartamento del giglio di clivia è facile: basta acqua e vaso regolarmente e otterrai fioriture spettacolari. Tieni presente che questa pianta è tossica, però.

Gigli di Clivia in crescita all'aperto

La cura del giglio di clivia all'aperto può essere un po 'più complicata, ma è anche limitata. Questa pianta è resistente solo nelle zone da 9 a 11. I climi costieri caldi sono ideali per la clivia; in caso contrario, tienilo come pianta d'appartamento o come aggiunta a una serra.

Per il giglio di clivia, i requisiti esterni includono più di un semplice giardino senza gelo. È inoltre necessario fornirgli un terreno che dreni bene e un punto almeno parzialmente ombreggiato. Il tuo giglio di clivia fiorirà in primavera, quindi tienilo relativamente asciutto durante l'autunno e l'inverno e inizia ad annaffiare più regolarmente alla fine dell'inverno e all'inizio della primavera.

Questi fiori dovrebbero essere piantati ad almeno un piede (0.5 m.) Di distanza e dovrebbero essere lasciati crescere in grandi cespi per diversi anni. Puoi propagare le tue piante più grandi dividendole, ma fallo solo in primavera o in estate dopo che i fiori hanno finito di sbocciare, mai in inverno. Quando i fiori sono esauriti, tagliali per evitare che l'energia venga spesa per la produzione di semi.

Immagine di ottoblotto

Lascia un commento