Sale Epsom nel giardinaggio: il sale Epsom fa bene alle piante?

L'uso del sale Epsom nel giardinaggio non è un concetto nuovo. Questo "segreto meglio custodito" esiste da molte generazioni, ma funziona davvero e, se sì, come? Esploriamo l'antica domanda che molti di noi si sono posti una volta o l'altra: perché mettere i sali di Epsom sulle piante?

Il sale Epsom è buono per le piante?

Sì, sembrano esserci ragioni valide e rilevanti per usare i sali di Epsom per le piante. Il sale Epsom aiuta a migliorare la fioritura dei fiori e migliora il colore verde di una pianta. Può persino aiutare le piante a diventare più cespugliose. Il sale Epsom è costituito da solfato di magnesio idrato (magnesio e zolfo), che è importante per una crescita sana delle piante.

Perché mettere i sali di Epsom sulle piante?

Perchè no? Anche se non credi nella sua efficacia, non fa mai male provarlo. Il magnesio consente alle piante di assorbire meglio nutrienti preziosi, come azoto e fosforo.

Aiuta anche nella creazione di clorofilla, che è vitale per la fotosintesi. Inoltre, il magnesio migliora notevolmente la capacità di una pianta di produrre fiori e frutti.

Se il terreno si impoverisce di magnesio, l'aggiunta di sale Epsom aiuterà; e poiché rappresenta un rischio minimo di uso eccessivo come la maggior parte dei fertilizzanti commerciali, puoi usarlo in sicurezza su quasi tutte le tue piante da giardino.

Come annaffiare le piante con i sali di Epsom

Vuoi sapere come annaffiare le piante con i sali di Epsom? È facile. Basta sostituirlo con l'irrigazione regolare una o due volte al mese. Tieni presente che ci sono un certo numero di formule là fuori, quindi scegli quello che funziona per te.

Prima di applicare il sale Epsom, tuttavia, è una buona idea sottoporre a test il terreno per determinare se è carente di magnesio. Dovresti anche essere consapevole che molte piante, come i fagioli e le verdure a foglia, cresceranno e produrranno felicemente in terreni con bassi livelli di magnesio. Piante come rose, pomodori e peperoni, d'altra parte, richiedono molto magnesio e, quindi, sono più comunemente annaffiate con sale Epsom.

Quando diluito con acqua, il sale Epsom viene facilmente assorbito dalle piante, soprattutto se applicato come spray fogliare. La maggior parte delle piante può essere nebulizzata con una soluzione di 2 cucchiai (30 ml) di sale Epsom per litro d'acqua una volta al mese. Per annaffiature più frequenti, a settimane alterne, riduci la dose a 1 cucchiaio (15 ml).

Con le rose, puoi applicare uno spray fogliare di 1 cucchiaio per litro d'acqua per ogni piede dell'altezza dell'arbusto. Applicare in primavera quando appaiono le foglie e poi di nuovo dopo la fioritura.

Per pomodori e peperoni, applicare 1 cucchiaio di granuli di sale Epsom attorno a ogni trapianto o spray (1 cucchiaio o 30 ml per gallone) durante il trapianto e di nuovo dopo la prima fioritura e allegagione.

Immagine di Diane Macdonald

Lascia un commento