Sintomi dell’oidio rosa – trattamento della rosa dell’oidio

Quelli di noi che coltivano e si prendono cura delle rose spesso incontrano un morbido rivestimento biancastro sulle foglie, sui gambi e talvolta sui boccioli delle nostre piante. Questa sostanza è l'oidio, noto agli esperti come Sphaerotheca pannosa var. rosae. Il fungo dell'oidio si presenta più spesso di quanto vorremmo, specialmente in climi umidi o ambienti umidi.

Se pensi di vedere l'oidio sulle tue rose, dedica qualche minuto per capire perché è lì e cosa si può fare al riguardo.

Identificazione della muffa polverosa sulle rose

L'oidio assomiglia molto al suono, come una polvere fine e morbida spruzzata sulla tua pianta. È importante ispezionare periodicamente i cespugli di rose su entrambi i lati delle foglie, così come i gambi. Questo fungo comune può diffondersi dalle foglie agli steli e persino alle gemme stesse. Ancora peggio, può e si diffonderà ad altre piante vicine.

L'umidità è un ambiente amichevole per l'oidio della rosa. Aiuta il fungo a viaggiare da una parte all'altra della pianta. Il fungo dell'oidio può essere abbastanza distruttivo. Il fogliame nuovo e fresco su un cespuglio di rose è il suo spuntino preferito e la sua presenza può deformare le foglie del cespuglio.

Se non trattata, l'oidio della rosa attaccherà i boccioli di rosa, arrestandoli e sfigurandoli e impedendone l'apertura. Giornate calde e secche seguite da notti fresche e umide sono le condizioni perfette per uno scoppio di oidio.

Trattamento alla rosa contro l'oidio

Assicurati di tagliare via quello che puoi dalle foglie polverose e scartarle. Assicurati che tutte le foglie morte, i gambi e il materiale in decomposizione vengano rimossi dal cespuglio e attorno alla sua base. I cespugli di rose hanno bisogno di aria per attraversarli, quindi se sono diventati cespugliosi e cespugliosi, dovresti fare un po 'di potatura.

Se vedi solo un caso leggero di muffa polverosa, puoi provare a spruzzarlo con acqua in una giornata calda e asciutta. Tuttavia, è bene tenerlo d'occhio, perché è più che probabile che torni.

Forse il modo migliore per fermare il fungo nelle sue tracce è trattare le tue rose con olio di neem. Anche altri prodotti biologici sul mercato che contengono bicarbonato di potassio sono abbastanza efficaci. Ci sono ricette di rimedi casalinghi disponibili su Internet, come miscele di sapone per i piatti, olio da cucina e bicarbonato di sodio, ma possono essere dure e presentare una discreta quantità di rischio per la pianta. L'olio di neem è probabilmente la soluzione più sicura.

Innaffia sempre le tue rose a livello del suolo. L'acqua degli irrigatori si adatterà dentro e sulle foglie e sui germogli, favorendo l'oidio. Inoltre, ricorda quando pianti le rose che a loro piace il sole. Cerca di non piantarli in un ambiente affollato o ombreggiato.

Rose resistenti all'oidio

Ci sono alcune varietà di rose che sembrano attirare l'oidio. Quando acquisti rose, prova a scegliere i tipi più resistenti alle malattie. Avere questa designazione non significa che il tuo cespuglio di rose non contrarrà mai l'oidio, ma sarà meno probabile.

Se stai acquistando da un catalogo o da un vivaio locale, chiedi a un esperto e cerca annotazioni sulla resistenza della pianta alle malattie.

Immagine di Tunatura

Lascia un commento