Tempi di applicazione del fertilizzante – momento migliore della giornata e periodo dell’anno per la concimazione

Un terreno ben gestito con abbondanza di emendamenti organici è ricco di micro e macro nutrienti essenziali per una buona crescita e produzione delle piante, ma anche il orto meglio gestito può trarre vantaggio dalla fertilizzazione. Il modo per massimizzare questi benefici è sapere quando concimare le piante. L'applicazione del fertilizzante nella stagione sbagliata può causare scoppi di nuova crescita tenera che può soccombere al freddo. Per questo motivo, un programma di applicazione del fertilizzante per ogni tipo di pianta è uno strumento efficace.

Quando fertilizzare le piante

I fertilizzanti contengono gli elementi costitutivi per la produzione fogliare e di frutta, la formazione di fiori e la salute delle piante e delle radici. In terreni poveri, il trattamento è essenziale per un buon vigore della pianta. L'applicazione del fertilizzante può provenire da un inzuppare il terreno, una formula granulare a rilascio prolungato, pali o spray fogliare. Qualunque sia il metodo che funziona meglio per te, il periodo dell'anno per la fertilizzazione è un'informazione cruciale. Ogni pianta è leggermente diversa, ma esiste una regola generale per la maggior parte delle piante.

La regola generale per l'applicazione annuale del fertilizzante deve essere applicata all'inizio della primavera. Questo incoraggia la crescita delle foglie e la produzione di fiori e quindi di frutta. In alcune zone, l'inizio della primavera può ancora contenere la sorpresa di una gelata tardiva o addirittura della neve, che può danneggiare la nuova crescita forzata dalla concimazione. In queste regioni, è meglio aspettare fino alla data dell'ultima gelata per evitare danni alla crescita giovanile.

Il fertilizzante è più efficace se usato sulle piante nel loro ciclo di crescita massimo. Questo è quando la pianta sta sfogliando le specie decidue, fiorendo o assumendo una nuova crescita dopo aver lasciato la fase invernale dormiente. Il periodo dell'anno per concimare la maggior parte delle piante sarebbe quindi la primavera.

Altri tempi di applicazione del fertilizzante

Le piante legate al vaso da interno possono essere fertilizzate con un fertilizzante liquido ogni mese per la maggior parte delle varietà. Questo è solo durante la primavera, l'estate e l'autunno. Sospendi le piante fertilizzanti in inverno, poiché non crescono attivamente.

Le piante da esterno, come le verdure, beneficiano di formule delicate o fertilizzanti a lenta cessione per tutta la stagione. Il lento rilascio nutrirà gradualmente le piante per mesi. Nutrire le verdure durante l'intera stagione di crescita aumenta la crescita e la produttività. Di norma, evitare di concimare nuove piante fino a quando non si stabiliscono. Può causare un'esplosione di crescita che rende la pianta debole e con le gambe lunghe.

Altri tempi di applicazione del fertilizzante si troveranno sul cibo vegetale stesso o consultare l'ufficio di estensione locale o il programma di giardiniere principale per esigenze specifiche della pianta. È importante seguire il metodo di applicazione e il tasso consigliato dal produttore.

Come applicare il fertilizzante

Si stima che 3 libbre (1.5 kg) di azoto per 1,000 piedi quadrati (93 metri quadrati) siano sufficienti per una buona crescita delle piante legnose. Quel numero può essere regolato a metà di quel tasso per alcune piante ornamentali. Le piante perenni beneficiano di solo 1 libbra (0.5 kg) di azoto per 1,000 piedi (93 metri quadrati).

Anche l'ora del giorno in cui concimare è importante. Se applichi ripetute applicazioni alle verdure, ad esempio, applicalo durante la parte più fresca della giornata. Per le punte delle piante e le formule granulari, il momento migliore della giornata per fertilizzare è quando si annaffia in modo che i nutrienti possano iniziare a decomporsi e arrivare alle radici della pianta. Questo previene anche la bruciatura delle radici.

In qualsiasi applicazione di fertilizzante, è una buona idea annaffiare abbondantemente per portare il fertilizzante dove andrà meglio. Evita fertilizzanti eccessivi ed esegui preferibilmente un test del suolo per vedere di quali nutrienti il ​​tuo giardino è carente. L'eccessiva fertilizzazione può essere dannosa come nessuna concimazione e un test del suolo può indicare cosa è necessario, se del caso, per un raccolto abbondante e una crescita vigorosa delle piante.

Immagine di sasimoto

Lascia un commento