Cosa sono le ciliegie santina: consigli per coltivare i ciliegi santina

Un frutto attraente, nero-rossastro con una forma a cuore un po 'appiattito, le ciliegie Santina sono sode e moderatamente dolci. I ciliegi Santina mostrano una natura espansa e leggermente cadente che li rende particolarmente attraenti in giardino. Questi alberi di ciliegio sono apprezzati non solo per il loro sapore, ma per la loro elevata produttività, resistenza alle crepe e lungo periodo di raccolta. Coltivare le ciliegie Santina è relativamente facile se vivi nelle zone di rusticità USDA da 5 a 7. Continua a leggere per scoprire come.

Cosa sono le ciliegie Santina?

I ciliegi Santina, il risultato di un incrocio tra Summit e Stella, sono stati allevati presso la Pacific Ari-Food Research Station a Summerland British Columbia nel 1973.

Le ciliegie Santina sono multiuso e possono essere consumate fresche dall'albero, cotte o conservate essiccando o congelando. Sono deliziosi incorporati in piatti caldi o freddi. Le ciliegie Santina abbinate a carne affumicata e formaggio sono una delizia deliziosa.

Santina Cherry Tree Care

Le ciliegie Santina sono autofertili, ma i raccolti saranno più abbondanti e le ciliegie saranno più abbondanti se c'è un altro ciliegio dolce nelle vicinanze.

Prepara il terreno prima di piantare scavando in una generosa quantità di materiale organico come letame, foglie sminuzzate o compost. Puoi farlo ogni volta che il terreno non è ghiacciato o saturo.

Come regola generale, i ciliegi non hanno bisogno di fertilizzanti finché non iniziano a dare frutti. A quel punto, concimate le ciliegie Santina all'inizio della primavera. Puoi anche nutrire i ciliegi più avanti nella stagione, ma mai dopo luglio. È una buona idea fare testare il terreno prima di concimare. Tuttavia, in generale, i ciliegi beneficiano di un fertilizzante a basso contenuto di azoto con un rapporto NPK come 10-15-15. Le ciliegie Santina sono alimentatori leggeri, quindi fai attenzione a non concimare eccessivamente.

I ciliegi non richiedono molta acqua e, a meno che non si viva in un clima secco, le normali precipitazioni sono generalmente adeguate. Se le condizioni sono asciutte, innaffia profondamente ogni 10 giorni circa. Pacciamare generosamente gli alberi per evitare l'evaporazione dell'umidità e tenere sotto controllo le erbacce. Il pacciame modera anche la temperatura del suolo, prevenendo così le fluttuazioni di temperatura che possono causare la divisione della ciliegia.

Potare i ciliegi Santina a fine inverno. Rimuovi i rami morti o danneggiati, così come quelli che sfregano o attraversano altri rami. Assottiglia la metà dell'albero per migliorare l'accesso all'aria e alla luce. Rimuovi i polloni non appena appaiono tirandoli fuori dal terreno. Altrimenti, come le erbacce, i polloni derubano l'albero di umidità e sostanze nutritive.

Fai attenzione ai parassiti e trattali non appena li noti.

Lascia un commento