Cura e potatura della plumeria: quando è il momento migliore per potare le plumerie

Mentre le plumerie normalmente richiedono pochissime potature, possono diventare piuttosto alte e disordinate se non mantenute adeguatamente mantenute. Oltre a una buona cura, potrebbero essere necessarie alcune informazioni sulla potatura della plumeria.

Plumeria cura e potatura

Plumeria (nome comune frangipane) è un piccolo albero che cresce intorno ai 30 metri di altezza. È originario dell'America tropicale ed è molto comune alle Hawaii. Le foglie sono lucide e verde chiaro, mentre i fiori sono di colore chiaro e formano una bella forma a girandola. Possono essere bianchi, rossi, gialli o rosa e sono spesso usati per fare il leis, conservandosi per giorni.

Questo albero ama i luoghi caldi e asciutti, quindi il pieno sole e il terreno ben drenante sono un must. Ha una certa resistenza al vento e al sale, quindi può crescere vicino al mare con pochi problemi. La plumeria dovrebbe essere concimata ogni tre mesi per la migliore produzione di fiori.

Tagliare dopo la fioritura per promuovere una crescita sana. Ha anche bisogno di qualche potatura per aiutare a mantenere le sue dimensioni e mantenerlo in salute.

Come e quando potare una plumeria

La potatura della plumeria può aiutare a mantenere l'albero di dimensioni inferiori e aiutare a rimuovere i rami morti e malati. Molti giardinieri si chiedono quale sia il momento migliore per potare le plumerie.

Quando si pota un albero sano per mantenere le dimensioni, è importante potare solo in inverno o all'inizio della primavera per evitare di danneggiare il ciclo di fioritura. Il taglio di rami morti o malati può essere effettuato in qualsiasi momento dell'anno e non influirà sulle fioriture né danneggerà la salute dell'albero.

Scegli gli strumenti giusti da utilizzare per la potatura. Un coltello affilato funziona alla grande per i rami più piccoli. Le forbici da potatura affilate vanno bene per arti di media grandezza. Le seghe per potatura sono adatte per rami di diametro superiore a 3 pollici (7.5 cm). Mantieni i tuoi strumenti il ​​più affilati possibile per eseguire tagli uniformi e netti. I tagli frastagliati e impuri invitano l'infezione all'albero. Sterilizza la lama dei tuoi strumenti dopo ogni taglio. Questo aiuterà a prevenire la diffusione di malattie, anche se il tuo albero è sano. L'alcol denaturato è la cosa migliore da usare per la sterilizzazione.

Scegliere la posizione corretta per tagliare è molto importante in modo da non tagliare sopra o sotto l'albero. Se il tuo albero è lungo e allampanato e vuoi che assuma un aspetto più pieno, taglia i rami alti. Basta fare un taglio per rimuovere i rami superiori. Rimuovi solo ciò che hai anche tu; non esagerare.

Tagliare la parte superiore incoraggerà la formazione di nuovi rami sul lato dell'albero. Prendi un ramo grande che ha 3 o 4 altri rami che sporgono da esso. Fai il taglio a circa 1 cm sopra il punto di ramificazione. Non tagliare solo per l'aspetto, ma anche per la salute dell'albero.

Quando si rimuovono arti morti o malati, prendere precauzioni speciali. Taglia ogni ramo morto nel punto in cui si è verificato il problema. Dopo il taglio, dovresti vedere fuoriuscire della linfa bianca pulita. Questo è un segno di un albero sano. Se non vedi alcuno stillicidio, potresti dover tagliare ulteriormente il ramo. Ricordarsi di mantenere gli strumenti sterili e smaltire i rami tagliati per evitare che i problemi si diffondano.

Immagine di SIGNOR SUTIN YUUKRUNG

Lascia un commento