Fatti della ciliegia di Gerusalemme – come coltivare una pianta d’appartamento della ciliegia di Gerusalemme

Le piante di ciliegio di Gerusalemme (Solanum pseudocapsicum) sono anche chiamate ciliegia di Natale o ciliegia invernale. Si dice che il suo nome sia un termine improprio, poiché il frutto che porta non sono ciliegie ma bacche tossiche che assomigliano a loro (o pomodorini), e la pianta non proviene da Gerusalemme ma potrebbe essere stata semplicemente piantata in quella zona da qualcuno dopo viaggiare all'estero e acquisire semi. In realtà è originario del Sud America.

La pianta d'appartamento del ciliegio di Gerusalemme appare come un arbusto sempreverde cespuglioso e eretto. Può essere ottenuto dal vivaio locale quasi in qualsiasi periodo dell'anno ed è elencato come annuale a fruttificazione invernale. Le piante di ciliegio di Gerusalemme hanno foglie verde scuro e lucide che sono ellittiche e lunghe circa 3 pollici (7.6 cm).

Fatti della ciliegia di Gerusalemme

La pianta d'appartamento del ciliegio di Gerusalemme porta fiori bianchi che assomigliano molto a quelli dei pomodori o dei peperoni. La pianta, infatti, è un membro della famiglia Nightshade (Solonaceae), di cui fanno parte non solo pomodoro e peperone, ma anche patata, melanzana e tabacco.

I fiori precedono frutti ovoidali di lunga durata di colore rosso, giallo e arancione, che sono lunghi da ½ a ¾ pollici. I frutti dai colori vivaci sono, in effetti, la ragione della popolarità della ciliegia di Gerusalemme e vengono venduti come piante d'appartamento durante i tristi mesi invernali quando un "tocco" di colore è proprio ciò di cui si ha bisogno - il periodo natalizio è il più comune.

Nonostante i loro colori allegri, il frutto della pianta d'appartamento del ciliegio di Gerusalemme è tossico e dovrebbe essere tenuto fuori dalla portata di bambini e animali domestici curiosi. Qualsiasi parte della pianta che viene ingerita può causare avvelenamento e persino la morte.

Gerusalemme Cherry Care

Quando si coltivano le ciliegie di Gerusalemme, le piante possono essere coltivate all'aperto proprio come si farebbe con un pomodoro, ma dovrebbero essere portate all'interno prima del pericolo di gelo, con 41 F. (5 C.) la temperatura più bassa che la pianta tollererà. La cura della ciliegia di Gerusalemme è possibile come pianta perenne resistente nelle zone 8 e 9 dell'USDA.

Acquista la pianta da un vivaio o propagala tramite seme o germogli. Semina il seme all'inizio della primavera dopo il gelo e dovresti avere una pianta d'appartamento matura di ciliegio di Gerusalemme da frutto entro il tardo autunno.

Le ciliegie di Gerusalemme in crescita dovrebbero essere piantate in un terreno ricco e ben drenante. Innaffia le piante di ciliegio di Gerusalemme secondo necessità e concime regolarmente. Nutri la tua pianta con un fertilizzante liquido (5-10-5) ogni due settimane mentre la pianta cresce.

Come pianta d'appartamento, posiziona le piante di ciliegio di Gerusalemme in pieno sole, se possibile, sebbene tollerino una luce moderata. Queste piante sono note per far cadere il fogliame e i fiori se diventano troppo calde (sopra i 72 F./22 C.), quindi osserva quelle temperature e appannare spesso il fogliame.

Per garantire l'allegagione se si coltiva la pianta in casa (dove non ci sono impollinatori), scuotere delicatamente la pianta durante la fioritura per distribuire il polline. Una volta che il frutto è ben impostato, ridurre il programma di fertilizzazione e fare attenzione a non innaffiare eccessivamente.

In primavera, una volta che i frutti sono caduti, taglia questa perenne ornamentale per stimolare una crescita vigorosa. Se vivi in ​​una zona senza gelo e hai coltivato la tua ciliegia di Gerusalemme come pianta d'appartamento, pota drasticamente la pianta dopo la fruttificazione e poi piantala all'aperto in un punto soleggiato del tuo giardino. Ci sono buone probabilità che la tua pianta di ciliegio di Gerusalemme cresca in un arbusto ornamentale da 2 a 3 piedi (da .61 a .91 m.).

Nelle zone di gelo, dovrai scavare la pianta ogni anno, rinvasare e coltivare in casa fino a quando non si riscalda all'esterno e può essere spostata di nuovo.

Immagine di dikoz

Lascia un commento