Informazioni sul nodo nero ciliegia – gestione del nodo nero dei ciliegi

Se hai trascorso molto tempo nei boschi, specialmente intorno ai ciliegi selvatici, molto probabilmente hai notato escrescenze o galle irregolari e dall'aspetto strano sui rami o sui tronchi degli alberi. Gli alberi della famiglia Prunus, come la ciliegia o la prugna, crescono selvaggiamente in tutto il Nord America e in altri paesi e sono altamente suscettibili a una grave caduta che produce una malattia fungina nota come malattia del nodo nero della ciliegia o semplicemente nodo nero. Continua a leggere per ulteriori informazioni sul nodo nero ciliegia.

Sulla malattia del nodo nero della ciliegia

Il nodo nero dei ciliegi è una malattia fungina causata dal patogeno Apiosporina morbosa. Le spore fungine sono diffuse tra alberi e arbusti nella famiglia Prunus da spore che viaggiano con il vento e la pioggia. Quando le condizioni sono umide e umide, le spore si depositano sui tessuti delle piante giovani della crescita dell'anno in corso e infettano la pianta, provocando la formazione di galle.

Il legno vecchio non è infetto; tuttavia, la malattia può passare inosservata per un paio di anni perché la formazione iniziale di galle è lenta e poco appariscente. Il nodo nero ciliegia è più comune nelle specie selvatiche di Prunus, ma può anche infettare alberi di ciliegio ornamentali e commestibili.

Quando la nuova crescita viene infettata, di solito in primavera o all'inizio dell'estate, piccole galle marroni iniziano a formarsi sui rami vicino a un nodo fogliare o uno sperone di frutta. Man mano che le galle crescono, diventano più grandi, più scure e più dure. Alla fine, le galle si aprono e si ricoprono di spore fungine vellutate e verde oliva che diffonderanno la malattia ad altre piante o ad altre parti della stessa pianta.

La malattia del nodo nero ciliegia non è una malattia sistemica, il che significa che infetta solo alcune parti della pianta, non l'intera pianta. Dopo aver rilasciato le sue spore, le galle diventano nere e si formano una crosta. Il fungo poi durante gli inverni all'interno del fiele. Queste galle continueranno a crescere e rilasciare spore anno dopo anno se non trattate. Man mano che le galle si ingrandiscono, possono cingere i rami di ciliegio, causando la caduta delle foglie e la morte dei rami. A volte si possono formare anche galle sui tronchi degli alberi.

Trattare i ciliegi con il nodo nero

I trattamenti fungicidi del nodo nero dei ciliegi sono efficaci solo nel prevenire la diffusione della malattia. È importante leggere e seguire sempre accuratamente le etichette dei fungicidi. Gli studi hanno dimostrato che i fungicidi contenenti captano, zolfo calcico, clorotalonil o tiofanato-metile sono efficaci nel prevenire la crescita di nuove piante dal contrarre il nodo nero della ciliegia. Tuttavia, non cureranno infezioni e galle già presenti.

I fungicidi preventivi dovrebbero essere applicati alla nuova crescita in primavera all'inizio dell'estate. Potrebbe anche essere saggio evitare di piantare ciliegie ornamentali o commestibili vicino a un luogo che contiene molte specie di Prunus selvatici.

Sebbene i fungicidi non possano trattare le galle della malattia del nodo nero della ciliegia, queste galle possono essere rimosse potando e tagliando. Questo dovrebbe essere fatto in inverno quando l'albero è dormiente. Quando si tagliano i nodi di ciliegio nero sui rami, potrebbe essere necessario tagliare l'intero ramo. Se riesci a rimuovere il fiele senza tagliare l'intero ramo, taglia altri 1-4 cm intorno al fiele per assicurarti di ottenere tutti i tessuti infetti.

I galli dovrebbero essere immediatamente distrutti dal fuoco dopo la rimozione. Solo gli arboricoltori certificati dovrebbero tentare di rimuovere le grandi galle che crescono sui tronchi dei ciliegi.

Lascia un commento