Fatti della prugna armena: è una prugna armena un’albicocca

Il susino armeno è una specie del genere Prunus. Ma il frutto chiamato prugna armena è in realtà la specie di albicocca più comunemente coltivata. La susina armena (comunemente chiamata “albicocca”) è il frutto nazionale dell'Armenia e lì viene coltivata da secoli. Continua a leggere per ulteriori informazioni sulla prugna armena, inclusa la questione "albicocca contro prugna armena".

Cos'è una prugna armena?

Se leggi i fatti della prugna armena, impari qualcosa di confuso: che il frutto in realtà va sotto il nome comune di "albicocca". Questa specie è anche conosciuta come albicocca ansu, albicocca siberiana e albicocca tibetana.

I diversi nomi comuni attestano l'ambiguità delle origini di questo frutto. Poiché l'albicocca era ampiamente coltivata nel mondo preistorico, il suo habitat naturale è incerto. Nei tempi moderni, la maggior parte degli alberi che crescono allo stato selvatico sono sfuggiti alla coltivazione. Puoi trovare solo banchi puri degli alberi in Tibet.

Una prugna armena è un'albicocca?

Quindi, una prugna armena è un'albicocca? Infatti, sebbene l'albero da frutto sia nel sottogenere Prunophors all'interno del genere Prunus insieme al susino, conosciamo i frutti come albicocche.

Poiché le prugne e le albicocche rientrano nello stesso genere e sottogenere, possono essere incrociate. Questo è stato fatto negli ultimi tempi. Molti dicono che gli ibridi prodotti - l'aprium, il plumcot e il pluot - siano frutti più fini di entrambi i genitori.

Fatti della prugna armena

Le prugne armene, meglio conosciute come albicocche, crescono su piccoli alberi che di solito vengono tenuti sotto i 12 piedi (3.5 m.) Di altezza quando vengono coltivati. I loro rami si estendono in ampi baldacchini.

I fiori di albicocca assomigliano molto ai fiori di drupacee come pesca, prugna e ciliegia. I fiori sono bianchi e crescono in grappoli. I prugni armeni sono autosufficienti e non richiedono un impollinatore. Sono impollinati in gran parte dalle api mellifere.

Gli alberi di albicocca non producono quantità sostanziali di frutta fino a tre o cinque anni dopo la semina. I frutti degli alberi di prugne armeni sono drupe, larghe da 1.5 a 2.5 pollici (da 3.8 a 6.4 cm). Sono gialli con un rossore rosso e hanno un nocciolo liscio. La polpa è prevalentemente arancione.

Secondo i fatti della prugna armena, i frutti impiegano dai 3 ai 6 mesi per svilupparsi, ma il raccolto principale avviene tra il 1 ° maggio e il 15 luglio in luoghi come la California.

Immagine di Ispirato dai viaggi

Lascia un commento