Irrigazione delle piante di cactus: come innaffiare un cactus all’interno e all’esterno

Quando pensi al cactus, generalmente pensi alle piante aride e desertiche. Non è sempre così, poiché i cactus spaziano da molti ambienti diversi. Mentre è vero che le piante di questo gruppo di solito preferiscono il terreno sul lato asciutto, richiedono comunque umidità, specialmente durante la stagione di crescita. Quante volte hai bisogno di annaffiare una pianta di cactus? C'è di più su come innaffiare un cactus che sul tempismo. Hai anche bisogno della corretta porosità del suolo, drenaggio del contenitore, condizioni del sito e periodo dell'anno.

Quante volte hai bisogno di annaffiare i cactus?

Le piante di cactus sono in realtà piuttosto succose. Pensa a un'aloe quando la tagli e alla sostanza appiccicosa mucillaginosa che si trova all'interno delle foglie. Le piante di cactus effettivamente accumulano umidità nelle loro cellule vegetali in modo da avere un po 'd'acqua durante condizioni estremamente secche e siccitose. Sono notevolmente tolleranti alla negligenza idrica, ma alcuni segni nelle foglie, nei cuscinetti o negli steli indicano che la pianta sta diventando stressata a causa della mancanza di umidità. Riconoscere questi segni, insieme a un po 'di educazione sulla regione nativa e sul clima della tua pianta, può aiutare a indicare il momento migliore per annaffiare le piante di cactus.

Ci sono molti fattori che influenzano i tempi di irrigazione delle piante di cactus. Le piante sono in terra o in contenitori? Qual è l'esposizione alla luce, la temperatura dell'aria, il tipo di terreno, le dimensioni della pianta, l'esposizione al vento o alle correnti d'aria e il periodo dell'anno? Non importa il periodo dell'anno, una costante tra qualsiasi tipo di cactus è la sua incapacità di tollerare l'acqua stagnante. A tal fine, il tipo di terreno è molto importante.

Il terreno sciolto e ben drenante è essenziale per la salute dei cactus. Se il terreno è abbastanza poroso, occasionalmente l'irrigazione eccessiva non è un grosso problema, poiché l'eccesso si esaurirà facilmente. I terreni pesanti e compatti, argillosi o con grandi quantità di materiale organico tendono a catturare l'acqua e possono causare marciume nelle radici dei cactus e negli steli inferiori. Le piante in pieno sole tendono ad asciugarsi più di quelle in condizioni di scarsa illuminazione, così come i siti ventosi o pieni di spifferi.

Irrigazione delle piante di cactus

Le piante di cactus tendono a fare la maggior parte della loro crescita nelle stagioni più calde. Questo è quando hanno bisogno di umidità supplementare per alimentare quella crescita. Le piante primaverili ed estive devono essere irrigate a sufficienza per evitare foglie, cuscinetti e steli rugosi e per promuovere la produzione di nuove cellule, la fioritura e la fruttificazione, se applicabile. Nel tardo autunno e in inverno, le piante sono nel loro stato di riposo e hanno bisogno di acqua appena sufficiente per farle superare la stagione. Durante questo periodo, lasciare asciugare il terriccio o il terreno interrato tra un'annaffiatura e l'altra.

Tuttavia, le piante situate vicino all'aria calda e secca di una fornace o in pieno sole si asciugheranno più rapidamente di quelle in altri luoghi e potrebbero richiedere un po 'più di umidità per resistere a quelle condizioni aride. In primavera e in estate, le piante hanno bisogno di più umidità e l'irrigazione media delle piante di cactus dovrebbe avvenire una volta alla settimana o più frequentemente. Questo è il motivo per cui un terreno ben drenante è importante perché l'umidità in eccesso può allontanarsi dalle radici sensibili.

Come innaffiare un cactus

Esistono diverse scuole di pensiero su come annaffiare queste piante, ma un fatto è chiaro. Non appannare il cactus del deserto. Non sono originari delle regioni in cui l'umidità superficiale e l'umidità sono prevalenti. Invece, penetrano in profondità nel terreno per raccogliere l'umidità rimasta dalla stagione delle piogge. I cactus della giungla sono un po 'diversi e prosperano con un po' di nebbia. Un esempio di questo tipo di cactus è il cactus di Natale.

In generale, la maggior parte dei cactus coltivati ​​saranno abitanti del deserto, quindi è necessario evitare l'irrigazione in alto. Le piante in vaso possono essere messe in un piattino d'acqua per assorbire l'umidità attraverso le radici. Rimuovi la pianta dal sottovaso dopo che il terreno è saturo a metà.

Un altro metodo di irrigazione delle piante di cactus è semplicemente applicarlo sulla superficie del terreno. In questo caso, diversi fattori influenzano la quantità di acqua come il calore, la luce diretta e la situazione della piantagione. In generale, un'irrigazione lenta e profonda è sufficiente una volta alla settimana. Questo può tradursi in ammollo un contenitore fino a quando l'umidità non fuoriesce dai fori di drenaggio o utilizzando un tubo da giardino impostato basso per gocciolare costantemente l'acqua nella zona della radice della pianta per diverse ore.

Ricorda, sii ragionevole quando innaffi le piante di cactus e scopri di che tipo hai e da dove provengono. Questo può rendere le decisioni sull'irrigazione delle piante molto più facili.

Immagine di Md65

Lascia un commento