L’acqua della peonia ha bisogno: come annaffiare le peonie in modo efficiente nel giardino

Le peonie sono carine cadenti con enormi capolini e steli arcuati. Spesso hanno bisogno di aiuto per stare in piedi, un po 'come i pensionati dell'Happy Hour. Questo comportamento annuito potrebbe essere dovuto alle grandi fioriture, ma potrebbe anche indicare che la pianta ha bisogno di acqua. Sai quanto innaffiare le peonie? In caso contrario, continua a leggere per suggerimenti sull'irrigazione ottimale della peonia.

Quanto innaffiare le peonie

I fiori grandi e dai toni vivaci delle peonie sono inconfondibili. Le peonie crescono in una varietà di terreni, ma l'unica cosa che può causare la putrefazione delle radici è un terreno paludoso e mal drenante. Questo non significa che le peonie non abbiano bisogno di acqua. Al contrario, queste bellezze perenni devono essere mantenute umide il primo anno e le piante mature hanno bisogno di acqua supplementare frequentemente. Il fabbisogno idrico della peonia dipende dalla tua regione, ma alcune informazioni di buon senso su come dire quando è il momento renderanno felici le tue piante.

La peonia è originaria dell'Europa, dell'Asia e del Nord America occidentale. Crescono da spesse radici di stoccaggio che possono essere divise per creare nuove piante. Queste radici non si immergono in profondità nel suolo. Invece, sono ramificazioni spesse senza molte radici superficiali. La loro stessa struttura significa che non possono raccogliere l'umidità dal profondo del suolo né possono raccogliere facilmente rugiada e umidità più leggera in superficie.

Le peonie tollerano la siccità per brevi periodi dopo lo stabilimento, ma la migliore crescita e radici più sane derivano da un'irrigazione costante. In media, le piante hanno bisogno di 1 pollice (2.5 cm) di acqua a settimana.

Come dire alla tua peonia che ha bisogno di acqua

Il modo più semplice per testare il fabbisogno idrico della peonia è toccare il suolo. Toccare la parte superiore è probabilmente sufficiente in un'estate calda, ma in primavera e in autunno dovresti effettivamente inserire un dito. Se il terreno è asciutto fino alla seconda nocca, la pianta ha bisogno di acqua. I segnali visivi saranno appassimento, germogli cadenti e fogliame seccato e scolorito.

Ci sono tester di umidità del suolo che puoi acquistare se hai difficoltà a dire quando è il momento di annaffiare le peonie. Una buona regola pratica è annaffiare in profondità ogni 10-14 giorni per le piante mature. Le giovani piante che stanno appena iniziando dovrebbero ricevere quasi il doppio di acqua.

Come innaffiare le peonie

Evita di annaffiare le peonie in alto. L'umidità sulle foglie può favorire la formazione di oidio e altre malattie fungine. Se devi innaffiare sopra il fogliame, fallo quando la pianta ha il tempo di asciugarsi prima di notte.

Una linea di gocciolamento è un'ottima fonte di irrigazione della peonia e può anche essere impostata su un timer per fornire l'umidità sufficiente a intervalli esatti.

Considera l'idea di utilizzare un pacciame organico attorno alle peonie. Ciò non solo conserverà l'umidità, ma preverrà anche molte erbacce e gradualmente compost nel terreno, rilasciando i nutrienti necessari.

Le peonie sono fiori indimenticabili che hanno l'eleganza dei vecchi tempi combinata con il pizzazz moderno. Fornisci loro la giusta quantità di acqua, cibo e sole e ti ricompenseranno per anni con una bellezza senza sforzo.

Immagine di Satilda

Lascia un commento