Malattie comuni dell’agapanto: scopri le malattie che colpiscono l’agapanto

L'Agapanthus, chiamato anche Lily of the Nile, è un'attraente perenne da fiore originaria dell'Africa meridionale. La pianta è facile da curare e spesso priva di malattie, ma alcuni problemi di agapanthus possono essere devastanti. Continua a leggere per saperne di più sulle malattie dell'agapanto e sul trattamento delle malattie delle piante di agapanto.

Problemi di Agapanthus

Il primo ordine del giorno quando si ha a che fare con le malattie dell'agapanto è l'auto-protezione. L'agapanto ha una linfa tossica che può irritare la pelle. Indossare sempre guanti, maniche lunghe e occhiali protettivi quando si tagliano gli steli di agapanto.

Le malattie che colpiscono l'agapanto sono spesso causate da un'irrigazione eccessiva e da un'eccessiva umidità.

Muffa grigia

La muffa grigia è un fungo antiestetico che si diffonde sui fiori morenti. La muffa ha bisogno di acqua stagnante per crescere, quindi prevenila innaffiando il tuo agapanthus dal basso e distanziando le piante per consentire una buona circolazione dell'aria. Se hai già la muffa, rimuovi le parti interessate della pianta e spruzza accuratamente le parti sane con olio di neem.

anthracnose

L'antracnosi è un'altra delle malattie dell'agapanto che si diffonde attraverso l'acqua. Provoca macchie di foglie gialle o marroni ed eventuale caduta e può essere trattata allo stesso modo della muffa grigia.

Rosso

Marciume del bulbo e marciume radicale sono entrambi problemi di agapanto che iniziano sottoterra. Si mostrano fuori terra con foglie gialle, appassite e talvolta piante rachitiche. Se scavi le piante, scoprirai che le radici o il bulbo sono decomposti e scoloriti.

Se una delle tue piante è infetta da marciume radicale o del bulbo, non può essere salvata. L'unica cosa che puoi fare è scartarlo per evitare che la malattia si diffonda ad altre piante. Per prima cosa, taglia il fogliame a livello del suolo e chiudilo in un sacchetto di plastica. Scava intorno alle radici e sollevalo dal terreno, rimuovendo quanto più terreno possibile. Sigilla le radici in un sacchetto di plastica e butta via il fogliame. Copri il punto con uno strato pesante di pacciame: questo manterrà il sole lontano dalle radici rimanenti e le ucciderà.

Lascia un commento