Monitoraggio della luce solare nei giardini: come mappare la luce solare nel tuo giardino

Quando i clienti vengono da me per suggerimenti sulle piante, la prima domanda che pongo loro è se andrà in un luogo soleggiato o ombreggiato. Questa semplice domanda sorprende molte persone. Ho persino visto coppie entrare in accesi dibattiti su quanto sole riceve ogni giorno un particolare letto paesaggistico. Anche se certamente non è abbastanza importante da causare un divorzio, è importante che le piante siano collocate in luoghi che soddisfino i loro specifici requisiti di luce solare.

Troppo spesso i clienti tornano a casa per un progetto di giardino che prevede carta millimetrata e matite colorate invece di una vanga. La mappatura della luce solare nel giardino ti aiuta a capire il movimento di luci e ombre in tutto il paesaggio. Ti consente di posizionare le piante giuste nella giusta esposizione in modo che non si brucino o abbiano una crescita stentata, con le gambe lunghe o distorta.

Monitoraggio della luce solare nei giardini

Come le persone, piante diverse hanno una sensibilità diversa al sole. Le piante che amano l'ombra possono scottarsi, non fiorire o crescere stentate se esposte a troppa luce. Allo stesso modo, le piante che amano il sole potrebbero non fiorire, crescere stentate o distorte ed essere più suscettibili alle malattie se vengono coltivate in troppa ombra. Questo è il motivo per cui la maggior parte delle etichette delle piante etichetterà le piante come pieno sole, parte sole / parte ombra o ombra.

  • Le piante etichettate come pieno sole richiedono 6 o più ore di luce solare ogni giorno.
  • Il sole parziale o l'ombra parziale indica che la pianta richiede 3-6 ore di luce solare ogni giorno.
  • Le piante etichettate come ombra o ombra completa richiedono 3 ore o meno di luce solare ogni giorno.

Il cortile medio con una casa, un garage e altre strutture e alberi o arbusti maturi di solito avrà una combinazione di pieno sole, parzialmente sole / ombra e zone d'ombra. Il sole si sposta da est a ovest sulla terra. Questo, a sua volta, fa sì che l'ombra si sposti da ovest a est in senso orario. A seconda del periodo dell'anno, il sole può essere più alto o più basso nel cielo, il che influisce sulla dimensione delle ombre proiettate da edifici o alberi.

In primavera, molti alberi decidui possono impiegare un po 'di tempo per spuntare; quindi, consentendo più luce solare in un'area che in seguito sarà densamente ombreggiata dalla chioma dell'albero. Monitorare l'esposizione al sole e le zone d'ombra durante i diversi mesi della stagione di crescita ti fornirà le linee guida più accurate su cosa piantare e dove per una crescita ottimale delle piante.

Come mappare la luce solare nel tuo giardino

Mappare la luce del sole nel giardino potrebbe richiedere di trascorrere un'intera giornata, dall'alba al tramonto, a guardare la luce che si muove attraverso il giardino. Poiché molti di noi non hanno il lusso di starsene seduti per un'intera giornata a guardare la luce del sole e l'ombra, il progetto può essere interrotto nel corso di pochi giorni. Si consiglia di monitorare l'esposizione al sole in primavera e di nuovo in piena estate. Tuttavia, se puoi farlo solo una volta, è preferibile la mezza estate.

Per creare una mappa solare, avrai bisogno di carta millimetrata, un righello e matite colorate. Inizia creando una mappa dell'area in cui monitorerai l'esposizione al sole. Assicurati di includere edifici e altre strutture, come recinzioni alte, grandi alberi e arbusti e qualsiasi altra cosa che possa gettare ombre durante il giorno. Non devi essere un artista esperto per disegnare una semplice mappa del giardino, ma cerca di essere il più preciso possibile. La tua mappa può essere uno schizzo approssimativo utilizzato ai fini del tracciamento della luce solare, da cui puoi successivamente creare una mappa migliore o meno: la scelta è tua.

Con la tua mappa solare in mano, ogni ora segna dove la luce solare colpisce il giardino e dove si trova l'ombra. Se non puoi farlo ogni ora, ogni due ore sarà sufficiente. L'uso di matite colorate diverse è utile e ogni ora o due di sole e ombra possono essere contrassegnati con un colore diverso. Mi piace usare rossi, arancioni e gialli per contrassegnare l'esposizione al sole e colori freddi come viola, blu e grigio per indicare l'ombra.

Assicurati di annotare l'ora di ogni osservanza che contrassegni sulla mappa. Dopo che sono trascorse alcune ore, dovresti iniziare a vedere uno schema emergere sulla mappa solare. Tuttavia, è importante tenere traccia di un'intera giornata.

Immagine di Nilufer

Lascia un commento