Nomi di piante latini: perché usiamo nomi latini per le piante

Già di per sé vi è una vasta moltitudine di nomi di piante da imparare, e allora perché usiamo anche i nomi latini? E comunque quali sono esattamente i nomi delle piante latine? Semplice. I nomi delle piante in latino sono usati, a livello scientifico, come mezzo per classificare o identificare piante specifiche. Impariamo di più sul significato dei nomi delle piante in latino con questa breve ma utile guida alla nomenclatura botanica.

Quali sono le caratteristiche dei nomi latini delle piante?

A differenza del suo nome comune (che può anche variare), il nome latino di una pianta è unico per ogni pianta. I nomi delle piante in latino scientifico aiutano a descrivere sia il "genere" che la "specie" di pianta al fine di classificarle meglio.

Il sistema di nomenclatura binomiale (cioè a due nomi) fu sviluppato dal naturalista svedese Carl Linnaeus a metà del 1700. Raggruppando le piante in base a caratteristiche comuni come foglie, fiori e frutti, fondò un ordine naturale e le chiamò di conseguenza. Il "genere" è il più grande dei due gruppi e può essere equiparato all'uso di un cognome come "Rossi". Ad esempio, il genere identifica un cognome "Rossi" e la specie sarebbe simile al nome di un individuo, come "Mario".

La combinazione dei due nomi ci dà un termine univoco che identifica la persona, così come la combinazione dei nomi di piante latini scientifici "genere" e "specie" ci dà una guida alla nomenclatura botanica unica per ogni singola pianta.

La differenza tra le due nomenclature è che nei nomi delle piante latine il genere è elencato per primo ed è sempre in maiuscolo. La specie segue il nome del genere in minuscolo e l'intero nome latino della pianta è in corsivo o sottolineato.

Perché usiamo i nomi latini delle piante?

L'uso del latino per i nomi delle piante può creare confusione al giardiniere domestico, a volte apparando quasi come intimidatorio. C'è, tuttavia, un'ottima ragione per cui usare i nomi latini delle piante.

Le parole latine per il genere o la specie di una pianta sono termini descrittivi usati per fornire informazioni su un tipo specifico di pianta, denotandone le sue caratteristiche. L'uso dei nomi latini nelle piante aiuta a evitare la confusione causata dai nomi comuni spesso contraddittori e non univoci che una pianta può avere.

Nel binomio latino, il genere è un sostantivo e la specie è un aggettivo descrittivo per esso. Facciamo un esempio, Acer è il nome della pianta latina (genere) per l'acero. Poiché esistono molti tipi diversi di acero, viene aggiunto un altro nome (la specie) per un'identificazione univoca. Quindi, quando confrontato con il nome Acer rubrum (acero rosso), il giardiniere saprà che ci si sta riferendo a un acero con foglie rosse vibranti. Ciò è utile in quanto Acer rubrum rimane lo stesso indipendentemente dalla lingua parlata nel luogo in cui si trova il giardiniere.

Il nome latino della pianta ne descrive le caratteristiche. Considera l'Acer palmatum, per esempio. Ancora una volta, "Acer" significa acero mentre il descrittivo "palmatum" significa a forma di palma, ed è derivato da "platanoides", che significa "simile al platano". Pertanto, Acer platanoides significa che stai guardando un acero che assomiglia al platano.

Quando viene sviluppato un nuovo ceppo di pianta, la nuova pianta necessita di una terza categoria per descrivere ulteriormente le sue caratteristiche uniche. In questo caso viene aggiunto un terzo nome, sempre in latino, alla pianta. Questo terzo nome può rappresentare lo sviluppatore della varietà, luogo di origine, ibridazione o una specifica caratteristica unica.

Significato dei nomi delle piante in latino

Per una rapida consultazione, questa guida alla nomenclatura botanica (tramite Cindy Haynes, Dipartimento di orticoltura) contiene alcuni dei significati più comuni dei nomi di piante in latino che si trovano nelle piante da giardino popolari.

Colori
alba Bianco
Ater Nero
aurea Oro
azzurro Blu
criso Giallo
coccineus Scarlatto
eritro Rosso
ferrugineus arrugginito
haema Sangue rosso
latte; latteo
leuc Bianco
lividus Blu grigio
giallastra Giallo pallido
luteo Giallo
nigra Nero / scuro
puniceus Rosso-viola
viola Viola
rosea Rosa
rubra Rosso
diretto Verde
Origini o Habitat
alpinus Alpino
amur Fiume Amur - Asia
canadensis Canada
chinensis Cina
japonica Giappone
maritima Mare
Montana Montagne
occidentalis Ovest - Nord America
orientalis Asia orientale
sibirica Siberia
sylvestris Bosco
virginiana Virginia
Forma o abitudine
contorta Ritorto
globosa Arrotondato
gracilis Grazioso
maculata Macchiato
magnus Largo
nana Nano
pendolo Pianto
prostrata Strisciante
rettani Strisciante
Parole di radice comuni
anthos Fiore
brevi Corti
Fili Filiforme
flora Fiore
I loro nomi Fogliame
cresciuto Largo
etero alcuni
laevis liscio
lepto Snello
macro Largo
mega Grande
micro Small
mono Singolo
Multi Molti
phyllos Foglia / fogliame
stipendi Piatto / ampio
poli Molti

Sebbene non sia necessario imparare i nomi scientifici delle piante, possono essere di aiuto significativo per il giardiniere in quanto contengono informazioni sulle caratteristiche specifiche tra specie vegetali simili.

Risorse:
https://hortnews.extension.iastate.edu/1999/7-23-1999/latin.html
https://web.extension.illinois.edu/state/newsdetail.cfm?NewsID=17126
https://digitalcommons.usu.edu/cgi/viewcontent.cgi?referer=&httpsredir=1&article=1963&context=extension_histall
https://wimastergardener.org/article/whats-in-a-name-understanding-botanical-or-latin-names/

Immagine di BreatheFitness

Lascia un commento