Pianta di nepitella – suggerimenti per la cura della menta gatta

L'erba gatta è un'erba aromatica comunemente coltivata in giardino. Produce grappoli di fiori blu lavanda in mezzo a cumuli di fogliame grigio-verde. Questa pianta facilmente coltivabile ha una storia interessante per quanto riguarda i suoi vari usi nel paesaggio. Ad esempio, si pensa che l'erba sia stata coltivata per la prima volta nella città romana di Nepeti, dove veniva usata come tisana e repellente per insetti. Si ritiene che questa sia anche l'origine del nome del suo genere, Nepeta.

Differenza tra erba gatta e erba gatta

Molte persone si chiedono quale sia la differenza tra erba gatta e menta. Sebbene siano fondamentalmente considerate la stessa pianta in quanto condividono molte delle stesse caratteristiche, ci sono differenze tra le due specie. L'erba gatta (Nepeta cataria) ha meno valore ornamentale in giardino rispetto alla sua controparte nepitella (Nepeta mussinii).

L'erba gatta è anche molto attraente per i gatti, molti dei quali mostrano un'euforia indotta naturalmente intorno alla pianta. Possono mordicchiarlo o persino rotolarsi nel fogliame. Questo tipo è più adatto per giardini "cat friendly". Se non vuoi che il tuo giardino sia invaso dai felini, pianta invece la nepitella, che è molto meno attraente per loro.

Come coltivare l'erba gatta

L'erba gatta è facile da coltivare. Queste piante sono buone per la semina di massa o il bordo e sono adatte vicino alle verdure come deterrente per insetti, specialmente per afidi e coleotteri giapponesi.

L'erba gatta può essere coltivata al sole o all'ombra parziale con terreno medio e ben drenante. Sono anche resistenti al calore e alla siccità, rendendole piante eccellenti per i giardini asciutti. L'erba gatta viene spesso coltivata per seme o per divisione.

Come e quando piantare l'erba gatta

I semi o le divisioni della pianta dell'erba gatta vengono piantati in primavera. Richiedono anche molto spazio e dovrebbero essere distanziati (o assottigliati) di almeno un piede (0.5 m) o giù di lì. Le piante sovraffollate possono portare a muffa polverosa o macchie di foglie, specialmente in climi caldi e umidi.

È necessaria cautela quando si piantano alcuni tipi di piante di nepitella, poiché possono essere coltivatori aggressivi. Pertanto, potresti voler aggiungere alcuni bordi attorno a loro. Allo stesso modo, l'erba gatta può essere piantata e coltivata in contenitori.

Cura dell'erba gatta

La cura di base dell'erba gatta è facile. Innaffia le piante di menta piperita regolarmente fino a quando non diventano ben consolidate. Il pacciame aiuta a trattenere l'umidità ea tenere a bada le erbacce. Una volta che le piante sono alte pochi pollici (da 5 a 10 cm), pizzicale indietro per favorire una crescita più folta.

L'erba gatta fiorisce durante l'estate e l'autunno. Deadheading speso fiorisce promuove una fioritura aggiuntiva. Può anche aiutare a prevenire la risemina. L'erba gatta di Faassen (Nepeta x faassenii) è tuttavia sterile e non richiede deadheading. Taglia le piante a metà delle loro dimensioni in autunno o dopo il raccolto.

Raccolta e usi di erba gatta

L'erba gatta può essere utilizzata fresca, essiccata o congelata sia per uso culinario che a base di erbe. Raccogli le foglie quando i fiori iniziano a sbocciare, tagliando le foglie superiori, i gambi ei fiori se lo desideri. Stendilo ad asciugare in un'area fresca e ventilata e conserva l'erba essiccata in un contenitore ermetico o in un sacchetto per preservarne la potenza.

Le foglie e i germogli possono essere aggiunti a zuppe e salse. Il tè a base di foglie e fiori può essere utilizzato per calmare i nervi e alleviare la tosse, la congestione e i crampi mestruali.