Puoi coltivare levistico in vaso – suggerimenti per coltivare levistico in un contenitore

Quando pensi alle erbe, molte vengono subito in mente come il rosmarino, il timo e il basilico. Ma levistico? Non così tanto. E non capisco perché, davvero. Voglio dire, cosa non amare del levistico? Sì, era amato nel medioevo, ma non c'è niente di medievale in esso! Le radici, i semi e le foglie sono tutti commestibili. Le foglie hanno un forte sapore di sedano e, se usate con moderazione, offrono ottime opzioni culinarie in zuppe, stufati, condimenti per insalata e altro ancora nella loro forma fresca o secca. È ancora più facile da coltivare rispetto al sedano.

Tutte le mie altre erbe vengono coltivate in vaso, ma puoi coltivare levistico anche in vaso? Impariamo di più su come coltivare il levistico in una pentola.

Piante di levistico in vaso

Il levistico non si trova facilmente nel tuo negozio di alimentari nella sezione delle erbe fresche o nel portaspezie, il che lo rende un'avventura utile in giardino. E il gambo di questa erba aromatica può essere usato come una cannuccia nel tuo cocktail preferito: ho sentito che un abbinamento con Bloody Mary è davvero fantastico. Questi sembrano tutti ottimi motivi per coltivare il levistico, specialmente l'ultimo. Proviamolo, va bene ?!

Quindi come puoi coltivare il levistico in vaso? Si scopre che coltivare levistico in un contenitore è relativamente facile! Questa erba, che assomiglia al prezzemolo, è una pianta perenne resistente e longeva. Resistenti alla zona 3, le piante di levistico in vaso richiedono un vaso grande, profondo e ben drenante, largo almeno 12 pollici (30.5 cm) e profondo 10 pollici (25 cm), a causa dello sviluppo di una radice piuttosto grande e vigorosa sistema.

Il levistico può essere coltivato da seme o piante, ma si dice che crescere dalle piante sia molto più facile. Se decidi di seguire la via del seme, ecco alcuni suggerimenti per la semina.

I semi seminati dovrebbero essere profondi ¼ di pollice (poco meno di un cm.) Con germinazione prevista in 10-20 giorni. I semi freschi sono consigliati per migliori tassi di germinazione. La coltivazione del levistico seminato inizia tipicamente nella seconda stagione di crescita, poiché impiega un'estate completa o quasi un anno perché la pianta raggiunga una buona dimensione utilizzabile.

Un terreno argilloso ricco, ben drenante e sabbioso è l'ideale per le piante di levistico in vaso e il contenitore deve essere posizionato in un luogo che riceva pieno sole o ombra parziale. Mantieni il terreno nel contenitore costantemente umido - non innaffiare troppo e cerca di non farlo seccare durante la sua stagione di crescita. Nutri mensilmente il levistico coltivato in contenitori con un fertilizzante liquido per tutti gli usi.

Prendersi cura del levistico coltivato in container

Il levistico può crescere di diversi piedi (da 1 a 2 m). Quando si coltiva il levistico in un contenitore, non prevedo che raggiunga la stessa altezza di una piantagione interrata (che è fino a 6 piedi, o quasi 2 metri); tuttavia, probabilmente sarà ancora una pianta considerevole se lo lasci essere. Per il levistico coltivato in contenitore, potresti voler contenere l'altezza e incoraggiare un modello di crescita cespuglioso mantenendolo ben tagliato, raccogliendo frequentemente il levistico ed assicurandoti di tagliare i gambi dei fiori non appena appaiono.

Tagliare i gambi dei fiori come indicato eviterà anche che le foglie di levistico diventino troppo amare. Tuttavia, se ti piace il levistico per motivi puramente estetici rispetto a quelli culinari, allora ti interesserebbe sapere che i fiori sono chartreuse (giallo verdastro). Il gambo del fiore produrrà alla fine enormi teste di semi che, se sei interessato a raccogliere semi vitali, dovrebbero essere lasciati sulla pianta levistico fino a quando il gambo del seme non è maturo e diventa marrone, quindi raccolti e ulteriormente essiccati in un luogo caldo e ventilato.

Entro il tardo autunno osserverai morire di nuovo negli steli della pianta, il che significa che il levistico sta dormendo per l'inverno. Taglia i gambi morti e conserva la pentola in un luogo fresco e protetto, come una cantina o un garage, fino alla primavera.

Rinvasare con terra fresca in primavera, riprendere ad annaffiare e concimare, e presto ricrescerà e sarai di nuovo benedetto con foglie fresche. Per mantenere vigorosa la pianta e per contenerne le dimensioni, bisognerà dividere la zolla ogni 3-4 anni.

Immagine di Elmik

Lascia un commento