Scelta di piante d’appartamento: raccolta di piante d’appartamento per i tuoi giardini interni in vaso

Vivi in ​​un appartamento a molti piani, 15 piani più in alto dove non hai spazio per il giardinaggio? Hai molte opere d'arte, ma niente di vivace per abbellire la tua casa? I tuoi angoli sono spogli o la tua casa sembra soffocante? Forse hai solo bisogno di un terrario o di un bel cespuglio fiorito per ravvivare il tuo spazio.

Piante per contenitori da interno

Le possibilità di piantagione indoor sono infinite. Le idee che puoi inventare sono limitate quanto il tuo budget, la pazienza, l'immaginazione e lo spazio. Che tu stia svernando gerani sul davanzale della finestra o allevando orchidee nel tuo bagno, coltivare piante in casa ti apre a ogni sorta di divertimento.

All'interno, puoi coltivare piante originarie dei tropici o del deserto senza troppi problemi. Le piante a fogliame sono ottime per una serie di motivi. I crotons hanno colori vivaci e foglie lucide e rigide. Puoi andare con qualcosa di piccolo, come la viola africana, o qualcosa di alto, come la pianta dell'ombrello alto.

Le piante migliorano la qualità dell'aria nella tua casa. Le piante di ragno, l'edera, il bambù e la lingua della suocera hanno tutti qualcosa in comune. Sono noti per assorbire le tossine nell'aria. Le piante rilasciano anche ossigeno durante la fotosintesi e consumano anidride carbonica, il che rende l'aria che respiri di migliore qualità.

Come scegliere le piante d'appartamento

Ad alcune piante piace essere lasciate sole e prosperano assolutamente nell'abbandono. Altri hanno bisogno di essere nutriti e potati ogni giorno. Scegli le piante che si adattano alla tua volontà di lavorare in un giardino e quelle che soddisfano i tuoi gusti. Inoltre, fai attenzione a quanta luce è necessaria per le piante che raccogli in modo da assicurarti di avere un posto adatto nel tuo appartamento o casa per loro.

Scegli piante di facile manutenzione - Se viaggi molto, devi scegliere piante che non richiedono molte cure e annaffiature. In questo modo puoi andartene senza preoccuparti o dover assumere una domestica. I giardini interni autosufficienti non sono impossibili. Prova un terrario, che crea la propria atmosfera e richiede poca cura: hanno solo bisogno di un buon inizio e di una raffica occasionale di aria fresca. A volte dovrai diradare le piante, ma questo è tutto.

Abbina le piante all'ambiente - Alcune piante richiedono esigenze speciali. Queste esigenze permettono effettivamente loro di vivere tra noi. I poto crescono in condizioni di scarsa illuminazione e sono originari della parte inferiore ombreggiata delle foreste pluviali tropicali. Sarebbero stati felici di essere in una sorta di biblioteca, crescendo felicemente sugli scaffali. Alcune piante, come le felci dei nidi d'uccello, prosperano nell'aria umida del bagno. Le piante come l'albero di limone adorano una bella finestra panoramica con molta luce solare. Non metterli troppo vicini però, o brucerai le foglie! Assicurati solo di abbinare la pianta giusta al giusto ambiente della tua casa.

Molte piante d'appartamento possono lasciare la loro sicurezza al coperto in estate per il portico nel cortile anteriore, ma assicurati che sia estate prima di metterle fuori. Prima di riportarli in casa in autunno, assicurati di controllare che non ci siano parassiti che fanno un passaggio sotto le foglie, sugli steli o sulla superficie del terreno. Un insetto può infestare tutte le tue piante una volta in casa.

Scegli contenitori adatti - Sono disponibili molti contenitori diversi. Puoi farti guidare dal tuo interior designer o dai tuoi gusti personali nella scelta dei contenitori giusti per le tue piante. Assicurati solo che ci siano fori per il drenaggio sul fondo del contenitore. Se la scelta del materiale è il rame, niente panico. Puoi piantare in uno di quei vasi di plastica con fori di drenaggio, posizionare un piatto di drenaggio all'interno del vaso di rame e poi appoggiare il vaso di plastica su quello.

Per un terrario, usa qualcosa di trasparente, di vetro o di plastica. Se il vetro o la plastica diventano troppo nebbiosi, tutto ciò che devi fare è scoprire il terrario. Se non hai copertura per il tuo terrario, assicurati di annaffiarlo una volta ogni tanto.

Dai alle piante d'appartamento il terreno giusto - Proprio come nel giardinaggio all'aperto, assicurati di scegliere il terreno giusto per le tue piante. Una miscela generale di terriccio da interni sarà abbastanza buona per la maggior parte delle piante. Piante come orchidee e cactus avranno bisogno di miscele speciali e puoi trovarle nel tuo negozio di giardinaggio, di solito contrassegnate bene in modo da sapere a che tipo di piante è destinato il terreno. I cactus richiedono un drenaggio più rapido e le orchidee di solito crescono sui tronchi degli alberi, quindi hanno bisogno di molta corteccia e poco terreno.

Se stai costruendo un terrario, inizia con uno strato di ghiaia dell'acquario (circa 2 pollici o giù di lì) e coprilo con un sottile strato di carbone, quindi completalo con plastica o muschio in fogli. Successivamente, aggiungi il terreno e inizia a piantare.

Le piante portacontainer sono un bel modo per abbellire qualsiasi spazio abitativo e non è così spaventoso come potresti pensare. Finché presti attenzione a ciò di cui hanno bisogno le tue piante, cresceranno meravigliosamente nel tuo ambiente interno. Assicurati di posizionarli in modo appropriato e segui le istruzioni per la cura fornite con la tua pianta. 

Immagine di The Greenery Nursery

Lascia un commento