Suggerimenti per la potatura di Croton: impara come tagliare una pianta di croton

Scendi da un aereo a Cancun e il paesaggio dell'aeroporto ti tratterà della gloria e del colore che è la pianta del croton. Questi sono abbastanza facili da coltivare come piante d'appartamento o all'aperto nelle regioni calde e hanno pochi problemi di parassiti o malattie. Possono crescere abbastanza con le gambe lunghe, tuttavia, e le foglie possono sviluppare danni a causa dell'alimentazione del tripide. Tagliare un croton può aiutarti ad acquisire un cespuglio più spesso o rimuovere le foglie brutte. Qualunque sia lo scopo, alcuni suggerimenti sulla potatura del croton renderanno la tua pianta più sana e attraente.

Potatura di una pianta di Croton

La cura di Croton è molto semplice e generalmente qualcosa che anche un giardiniere alle prime armi può realizzare con facilità. Quindi, dovresti potare i crotons? La pianta ha bisogno di un taglio di ringiovanimento solo quando diventa troppo rada e una potatura leggera per rimuovere le foglie morte. Potare un croton non è scienza missilistica, ma dovresti usare procedure igieniche adeguate per prevenire la diffusione della malattia.

Crotons può facilmente raggiungere un'altezza da 6 a 10 piedi (1.8-3 m.) Abbastanza rapidamente. Se vuoi una pianta più corta, la potatura di un croton raggiungerà quello scopo. A volte i coltivatori vogliono una pianta più densa e folta. Tagliare un croton nel punto in cui vuoi che inizi il cespuglio aiuterà a sviluppare una pianta foliata più rigogliosa e più spessa.

Quando dovresti potare un croton? La potatura del Croton può essere effettuata in qualsiasi periodo dell'anno ma evitare di tagliare la pianta quando è prevista una ondata di freddo e quando è nel suo periodo più attivo di crescita. Queste piante perenni non diventano realmente dormienti ma non producono nuove foglie e altra crescita nella stagione più fresca. L'inizio della primavera è generalmente il momento migliore per potare la maggior parte delle piante.

Come tagliare un Croton

Se non vuoi che una malattia fungina o batterica invada la tua pianta durante il taglio, sterilizza i potatori o le cesoie. Un passaggio di alcol sulla lama o una soluzione al 3% di candeggina in acqua farà il trucco. Inoltre, assicurati che il tuo strumento di taglio sia affilato per evitare lesioni accidentali.

Puoi tagliare il picciolo delle foglie morte o danneggiate appena fuori dallo stelo principale. Per creare una pianta più spessa e cespugliosa, taglia un piede (3 m.) Sopra il punto in cui vuoi che la pianta si stanchi. Non tagliare mai la pianta di più di un terzo.

Fai dei tagli appena sopra un bocciolo di foglia e con una leggera angolazione che spingerà l'acqua lontano dal taglio. Mantieni la pianta annaffiata e nutrila in primavera per alimentare una nuova crescita.

Immagine di Olga_Anourina