Tecniche di coltivazione a secco: informazioni sulle colture coltivate nell’agricoltura delle zone aride

Ben prima dell'uso dei sistemi di irrigazione, le colture aride hanno indotto una cornucopia di colture utilizzando tecniche di agricoltura secca. Le colture secche non sono una tecnica per massimizzare la produzione, quindi il suo utilizzo è sbiadito nel corso dei secoli ma ora sta godendo di una rinascita grazie ai benefici dell'agricoltura secca.

Cos'è l'agricoltura nelle terre aride?

Le colture coltivate nelle regioni agricole delle zone aride vengono coltivate senza l'uso di irrigazione supplementare durante la stagione secca. In poche parole, le colture agricole secche sono un metodo per produrre colture durante la stagione secca utilizzando l'umidità immagazzinata nel terreno dalla precedente stagione delle piogge.

Le tecniche di coltivazione a secco sono state utilizzate per secoli in regioni aride come il Mediterraneo, parti dell'Africa, paesi arabi e più recentemente nella California meridionale.

Le colture secche sono un metodo sostenibile di produzione agricola che utilizza la lavorazione del suolo per lavorare il terreno che, a sua volta, fa salire l'acqua. Il terreno viene quindi compattato per sigillare l'umidità.

Benefici dell'agricoltura secca

Data la descrizione dell'agricoltura nelle zone aride, il vantaggio principale è ovvio: la capacità di coltivare colture in regioni aride senza irrigazione supplementare. In questo giorno ed età del cambiamento climatico, l'approvvigionamento idrico sta diventando sempre più precario. Ciò significa che gli agricoltori (e molti giardinieri) sono alla ricerca di nuovi, o piuttosto vecchi, metodi di produzione dei raccolti. L'agricoltura nelle zone aride potrebbe essere solo la soluzione.

I vantaggi dell'agricoltura a secco non si fermano qui. Sebbene queste tecniche non producano i raccolti più grandi, funzionano con la natura con poca o nessuna irrigazione o fertilizzante supplementare. Ciò significa che i costi di produzione sono inferiori rispetto alle tecniche agricole tradizionali e più sostenibili.

Colture coltivate nelle zone aride

Alcuni dei vini e degli oli più pregiati e costosi al mondo sono prodotti utilizzando tecniche di coltivazione a secco. I cereali coltivati ​​nella regione del Pacifico nord-occidentale del Palouse sono stati a lungo coltivati ​​utilizzando l'agricoltura delle zone aride.

Ad un certo punto, una varietà di colture è stata prodotta utilizzando metodi di coltivazione delle terre aride. Come accennato, c'è un rinnovato interesse per le colture secche. La ricerca è in corso (e alcuni agricoltori stanno già utilizzando) l'agricoltura secca di fagioli secchi, meloni, patate, zucca e pomodori.

Tecniche di coltivazione a secco

Il segno distintivo dell'agricoltura a secco è quello di immagazzinare le precipitazioni annuali nel terreno per un uso successivo. Per fare questo, scegli colture adatte a condizioni da aride a siccità e quelle a maturazione precoce e cultivar nane o mini.

Modificare il terreno con abbondante materia organica invecchiata due volte l'anno e scavare due volte il terreno per allentarlo e arieggiarlo in autunno. Coltivare leggermente il terreno dopo ogni pioggia anche per evitare la formazione di croste.

Piante spaziali più distanti del normale e, quando necessario, piante sottili quando sono alte un pollice o due (2.5-5 cm). Diserba e pacciame intorno alle piante per trattenere l'umidità, respingere le erbacce e mantenere fresche le radici.

L'agricoltura a secco non significa non usare acqua. Se è necessaria l'acqua, utilizzare la pioggia catturata dalle grondaie, se possibile. Innaffia in profondità e di rado usando l'irrigazione a goccia o un tubo flessibile.

Pacciame di polvere o sporco per interrompere il processo di essiccazione del terreno. Ciò significa coltivare il terreno più o meno da due a tre pollici (da 5 a 7.6 cm), il che impedirà la perdita di umidità per evaporazione. Spolverare il pacciame dopo la pioggia o l'irrigazione quando il terreno è umido.

Dopo il raccolto, lasciare i resti del raccolto raccolto (pacciame di stoppie) o piantare un concime verde vivo. Il pacciame di stoppie impedisce al terreno di asciugarsi a causa del vento e del sole. Solo pacciamatura di stoppie se non si prevede di piantare un raccolto dello stesso membro della famiglia delle colture di stoppie per evitare che la malattia venga promossa.

Infine, alcuni agricoltori eliminano il maggese che è un metodo per immagazzinare l'acqua piovana. Ciò significa che nessun raccolto viene piantato per un anno. Tutto ciò che resta è pacciame di stoppie. In molte regioni, il maggese estivo o sereno viene effettuato ogni due anni e può catturare fino al 70% delle precipitazioni.

Immagine di olrat

Lascia un commento