Alternative di piante invasive: come evitare di piantare piante invasive della zona 7

Il problema con le piante invasive è che si propagano troppo facilmente. Ciò consente loro di diffondersi rapidamente dalla coltivazione nel cortile ai cortili dei vicini e persino in natura. In genere è una buona idea evitare di piantarli. Quali sono le piante invasive nella zona 7? Continua a leggere per informazioni sulle piante della zona 7 per evitare di coltivare nel tuo giardino, oltre a suggerimenti sulle alternative di piante invasive.

Piante invasive della zona 7

Il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti ha sviluppato un sistema di zone che divide la nazione in zone da 1 a 13 in base alle temperature annuali più basse. I vivai contrassegnano le piante che vendono con la loro gamma di zone appropriata. Ciò consente ai giardinieri di identificare prontamente le piante resistenti per le loro regioni.

La maggior parte delle aree del paese ha alcune piante invasive che crescono bene lì. Ciò include la zona 7, quelle aree del paese in cui le basse temperature annuali variano da 0 a 10 gradi Fahrenheit.

Le piante invasive della zona 7 includono alberi e arbusti, nonché viti ed erbe. Potresti evitare di piantarli nel tuo cortile, poiché probabilmente si diffonderanno dalle aiuole al resto della tua proprietà, quindi nel terreno vicino. Ecco alcune delle piante della zona 7 più comuni da evitare:

Alberi

Potresti essere sorpreso di apprendere che le piante invasive nella zona 7 includono un numero di alberi. Ma alcuni alberi si diffondono così velocemente che difficilmente riesci a tenere il passo con la loro rimozione. Uno di questi alberi ha un nome dal suono delizioso: albero del cielo. Si chiama anche ailanto, sommacco cinese e sommacco puzzolente. L'albero si propaga rapidamente da semi, foglie e polloni ed è molto difficile da controllare. Le alternative vegetali invasive per l'albero del cielo includono sommacchi nativi, come il sommacco staghorn.

L'albizia julibrissin, chiamata anche albero della seta, mimosa e acacia setosa, è stata introdotta come ornamentale e piantata per i suoi fiori rosa piumati. Ma potresti pentirti rapidamente della decisione di piantarlo, poiché piccoli alberi spuntano ogni anno in tutto il tuo giardino, anche dopo aver abbattuto l'originale.

Le alternative vegetali invasive non sono difficili da trovare per gli alberi. Invece di piantare specie invasive non autoctone, sostituiscile con specie autoctone. Ad esempio, invece di invasivo acero norvegese, pianta acero da zucchero nativo. Elimina l'invasivo albero di angelica giapponese a favore del bastone da passeggio del diavolo simile al nativo. Pianta il gelso rosso nativo invece del gelso bianco invasivo.

Arbusti

Gli arbusti possono anche essere molto invasivi. Se vivi nella zona 7, ecco alcuni arbusti che faresti meglio a lasciare fuori dal tuo giardino.

Il ligustrum japonicum, chiamato anche ligustro lucido giapponese, produce drupe apprezzate dalla fauna selvatica. Tuttavia, grazie a queste creature affamate, la pianta si diffonderà rapidamente nei boschi. Elimina le piante autoctone del sottobosco e può persino interrompere la rigenerazione del legno duro.

Molti tipi di caprifoglio, tra cui il caprifoglio amur (Lonicera maackii) e il caprifoglio di domani (Lonicera morrowii) occupano tutto lo spazio disponibile e sviluppano fitti boschetti. Questo oscura altre specie.

Cosa dovresti piantare invece? Le alternative vegetali invasive includono caprifogli nativi e cespugli come il buckeye scovolino da bottiglia, il novebarko il chokecherry nero.

Per un elenco più ampio di piante invasive nella zona 7 e cosa piantare in alternativa, contattare il servizio di estensione locale.

Immagine di Vladimir Zaplakhov

Lascia un commento