Coltivazione di olmo lacebark: scopri i pro ei contro dell’olmo lacebark

Sebbene l'olmo lacebark (Ulmus parvifolia) sia originario dell'Asia, è stato introdotto negli Stati Uniti nel 1794. Da quel momento è diventato un albero paesaggistico popolare, adatto per la coltivazione nelle zone di rusticità USDA da 5 a 9. Continua a leggere per ulteriori informazioni informazioni sull'olmo lacebark.

Informazioni su Lacebark Elm

Conosciuto anche come olmo cinese, l'olmo lacebark è un albero di medie dimensioni che raggiunge tipicamente altezze da 40 a 50 piedi (da 12 a 15 m.). È apprezzato per il suo fogliame verde scuro lucido e la forma arrotondata. I molteplici colori e le ricche trame della corteccia di olmo lacebark (il fulcro del suo nome) sono un ulteriore vantaggio.

L'olmo lacebark fornisce rifugio, cibo e siti di nidificazione per una varietà di uccelli e le foglie attirano un certo numero di larve di farfalla.

Lacebark Elm Pro e contro

Se stai pensando di piantare l'olmo lacebark, coltivare questo albero versatile è facile in terreni ben drenati, anche se tollera quasi tutti i tipi di terreno, compresa l'argilla. È un buon albero da ombra e resiste a una certa quantità di siccità. È felice nelle praterie, nei prati o nei giardini domestici.

A differenza dell'olmo siberiano, il lacebark non è considerato un albero della spazzatura. Sfortunatamente, i due sono spesso confusi negli asili nido.

Un punto di forza è che l'olmo lacebark ha dimostrato di essere più resistente alla malattia dell'olmo olandese, una malattia mortale che spesso colpisce altri tipi di olmi. È anche resistente allo scarabeo delle foglie di olmo e allo scarabeo giapponese, entrambi comuni parassiti dell'olmo. Qualsiasi problema di malattia, inclusi cancro, marciume, macchie fogliari e appassimento, tende ad essere relativamente minore.

Non ci sono molti aspetti negativi quando si tratta della crescita dell'olmo lacebark. Tuttavia, i rami a volte si rompono se esposti a forti venti o carichi di forti nevicate o ghiaccio.

Inoltre, il lacebark è considerato invasivo in alcune aree degli Stati Uniti orientali e sud-occidentali. È sempre una buona idea verificare con l'ufficio di estensione della cooperativa locale prima di coltivare olmi lacebark.

Cura degli olmi lacebark cinesi

Una volta stabilito, la cura degli olmi lacebark cinesi non è coinvolta. Tuttavia, un allenamento accurato e un picchettamento quando l'albero è giovane faranno iniziare bene il tuo olmo lacebark.

Altrimenti, annaffia regolarmente durante la primavera, l'estate e l'inizio dell'autunno. Sebbene l'olmo lacebark sia relativamente resistente alla siccità, un'irrigazione regolare significa un albero più sano e attraente.

Gli olmi lacebark non richiedono molto fertilizzante, ma un'applicazione una o due volte all'anno di un fertilizzante ad alto contenuto di azoto garantisce che l'albero abbia una corretta alimentazione se il terreno è povero o la crescita appare lenta. Fertilizzare l'olmo lacebark all'inizio della primavera e di nuovo nel tardo autunno, ben prima che il terreno si congeli.

È fondamentale selezionare un fertilizzante che rilascia lentamente azoto nel terreno, poiché un rapido rilascio di azoto può causare una crescita debole e gravi danni strutturali che invitano parassiti e malattie.

Immagine di licecia