Colture monocolturali: scopri gli effetti della monocoltura

Probabilmente hai sentito il termine monocultura una volta o l'altra. Per coloro che non lo hanno fatto, potresti chiederti "Cos'è il monocolture?" Piantare colture monocolturali può sembrare un metodo facile di giardinaggio ma, in realtà, gli effetti negativi della monocoltura possono portare a una serie di problemi lungo la strada. Impariamo di più su questi effetti e sui problemi di monocoltura che potrebbero derivarne.

Cos'è il Monocropping?

Molti agricoltori piantano solo un raccolto nello stesso luogo anno dopo anno. Questo è ciò che è noto come colture monocolturali. I sostenitori affermano che è un modo più redditizio per coltivare che cambiare raccolto ogni anno.

Quando un agricoltore coltiva un solo tipo di raccolto, può specializzarsi in quel raccolto e acquistare solo gli strumenti e i macchinari necessari per affrontare quel raccolto. Tuttavia, coloro che sono contrari alla monocoltura affermano che è molto dannoso per l'ambiente e in realtà meno redditizio dei mezzi di agricoltura biologica.

Svantaggi dell'agricoltura monoculturale

Piantare lo stesso raccolto nello stesso luogo ogni anno elimina i nutrienti dalla terra e lascia il suolo debole e incapace di sostenere una crescita sana delle piante. Poiché la struttura e la qualità del suolo sono così scadenti, gli agricoltori sono costretti a utilizzare fertilizzanti chimici per incoraggiare la crescita delle piante e la produzione di frutta.

Questi fertilizzanti, a loro volta, interrompono la composizione naturale del suolo e contribuiscono ulteriormente all'esaurimento dei nutrienti. La monocoltura crea anche la diffusione di parassiti e malattie, che devono essere trattate con ancora più sostanze chimiche. Gli effetti della monocoltura sull'ambiente sono gravi quando pesticidi e fertilizzanti si fanno strada nelle acque sotterranee o si disperdono nell'aria, creando inquinamento.

Agricoltura biologica, l'approccio alternativo

I problemi di monocoltura possono essere evitati del tutto se si utilizzano metodi di agricoltura biologica. Quando vengono piantate diverse specie di piante, le colture sono in grado di resistere meglio agli attacchi di insetti e parassiti, eliminando così la necessità di pesticidi.

Gli agricoltori biologici si concentrano sullo sviluppo di un terreno sano e ricco che fornisca tutti i nutrienti di cui le piante hanno bisogno per prosperare e produrre un raccolto abbondante. Le fattorie biologiche si avvalgono anche di animali come bovini, maiali e polli per mantenere il suolo ricco.

Immagine di stevanovicigor

Lascia un commento