Cos’è l’aspergillus alliaceus: scopri di più sul marciume del fusto e del ramo sul cactus

Tenere il cactus è un esercizio di pazienza. Fioriscono una volta all'anno, se è così, e possono crescere così lentamente che sembra che non stiano facendo nulla. Anche così, la loro stessa presenza nel paesaggio o in casa li fa sentire come piante fondamentali nel tuo ambiente. Ecco perché è così importante riconoscere l'insorgenza di malattie dei cactus come il marciume del fusto e del ramo. Continua a leggere per ulteriori informazioni su Aspergillus alliaceus.

Cos'è l'Aspergillus alliaceus?

Coltivare cactus, sia in una pentola che nel paesaggio, può seriamente mettere alla prova l'arguzia e le abilità di un giardiniere. Sono così diversi dalla maggior parte delle piante ornamentali da essere quasi una creatura completamente diversa, eppure ci sono una serie di caratteristiche che il cactus condivide con altre scelte paesaggistiche. Ad esempio, si ammalano ancora per lo stesso tipo di malattia. Il marciume del fusto e del ramo del cactus, ad esempio, è causato da una specie di un patogeno fungino già familiare: l'Aspergillus, sebbene la specie particolare di questo problema del cactus sia l'alliaceo.

L'Aspergillus alliaceus è un fungo che è stato un problema per i cactus ornamentali per molto tempo. Documenti risalenti al 1933 descrivono l'agente patogeno, quando fu colpito da un'infezione diffusa di cactus tra cui:

  • Acanthocereus
  • Ancistrocactus
  • Echinocereus
  • echinocactus
  • Epithelantha
  • Mammillaria
  • Opuntia

Nei libri di piante, è più comunemente noto come marciume dello stelo e del ramo su cactus o decadimento del pad, a seconda del tipo di cactus. In ogni caso, significa piante malate che potrebbero collassare molto rapidamente se non trattate.

Può apparire come piccole macchie blu-nere irregolari e depresse che possono crescere insieme per creare grandi aree bagnate d'acqua sulla superficie delle piante di cactus. A volte, tuttavia, sembra semplicemente che una parte di un tampone sia stata gravemente danneggiata, con una parte mancante e il resto apparentemente inalterato. Ma entro pochi giorni, saprai che è Aspergillus alliaceus dalla crescita sfocata dal bianco al giallo e dai grandi involucri di spore neri simili a semi.

Trattamento della putrefazione di steli e rami

Non esiste una gestione specifica suggerita per la putrefazione di steli e rami nei cactus, ma poiché Aspergillus è sensibile al fungicida, tagliando le parti interessate (e nel tessuto sano), quindi spruzzarlo con un fungicida può essere utile per fermare la diffusione. Tuttavia, fai molta attenzione quando lo fai perché è facile diffondere il fungo ad altre piante in questo modo. Un lavaggio con candeggina può uccidere le spore sugli strumenti, ma se goccioli fluidi infetti sulle piante vicine, potresti ritrovarti a eseguire di nuovo un intervento chirurgico.

In generale, tagliare parti danneggiate di cactus tende a provocare esemplari gravemente sfregiati o dall'aspetto strano, ma a volte non importa, come quando si preserva una cultivar rara. Quando è pratico, probabilmente è meglio smaltire semplicemente la pianta infetta e acquistarne una nuova, ma puoi anche provare ad avviare un nuovo cactus da una sezione priva di patogeni di quella vecchia.

I pezzi di cactus tendono a radicarsi abbastanza facilmente, anche se può richiedere molto tempo prima che si verifichi una crescita significativa. I trattamenti fungicidi protettivi possono aiutare a contrastare future epidemie di Aspergillus.

Lascia un commento