Cura del papavero islandese: come coltivare i papaveri artici in giardino

Il papavero artico offre un fiore perenne resistente al freddo che è adattabile alla maggior parte delle regioni degli Stati Uniti. Chiamata anche pianta di papavero islandese, questa pianta erbacea a bassa crescita produce numerosi fiori singoli cartacei in una vasta gamma di colori. Le condizioni di coltivazione del papavero islandese sono estremamente variabili, rendendo questa perenne di breve durata una scelta naturale per una varietà di situazioni paesaggistiche. Una volta che saprai come coltivare i papaveri artici, abbelliranno il tuo giardino per decenni, poiché le fioriture semineranno da sole per una fornitura costante di questi adorabili fiori.

Fatti del papavero artico

Papaver nudicaule è il nome botanico della pianta del papavero islandese. Le piante forniscono un'alternativa per aiuole e bordure, contenitori, aree rocciose e giardini cottage. Le fioriture allegre sono larghe fino a 3 pollici e prodotte costantemente durante la primavera. Queste piante si propagano principalmente attraverso i semi seminati in primavera o in tarda estate.

La gamma nativa del papavero artico va dai climi artici a quelli subartici. Tollera le zone temperate, purché non ci sia un eccesso di umidità. Come pianta alpina, i fiori sono a forma di coppa e seguono il sole per assorbire più energia solare nelle regioni di scarsa illuminazione. I fiori hanno petali di carta velina increspati in una vasta gamma di tonalità tra cui giallo, rosso, bianco e arancione.

La completa divulgazione dei fatti del papavero artico dovrebbe menzionare la natura di breve durata delle fioriture, ma state tranquilli, durante l'intera stagione viene prodotta una fornitura costante di cime pelose e pelose. Le piante si formano da una rosetta basale e sviluppano fusti ispidi e pelosi con ampi boccioli verdi. Il frutto è gonfio, oblungo e lungo 5/8 di pollice pieno di minuscoli semi neri.

Come coltivare i papaveri artici

Questi fiorellini festivi sono facili da coltivare. Semina diretta i semi nel terreno coltivato in primavera o all'inizio dell'estate. I papaveri islandesi sono difficili da trapiantare, quindi è una buona idea piantarli dove cresceranno in modo permanente.

Modifica il terreno con molta materia organica e scegli una posizione in pieno sole. Le piantine hanno bisogno di umidità per maturare e prosperare, ma le piante iniziate all'inizio della primavera di solito possono raccogliere abbastanza umidità dalle piogge stagionali.

Gli esperti raccomandano di concimare frequentemente per mantenere i supporti forti e produttivi. Un fertilizzante bilanciato 20-20-20 diluito nell'acqua di irrigazione favorisce fioriture e steli fiorali robusti.

Islanda Poppy Care

Puoi piantare i semi e semplicemente sederti e guardarli fiorire nella maggior parte dei casi. Un buon consiglio sulla cura del papavero islandese è quello di deadhead. Le forti piogge primaverili tendono ad appesantire i fiori delicati e li fanno annuire nel fango. Rimuovi i fiori esauriti e le loro teste di seme per consentire ai nuovi germogli di svilupparsi più pienamente.

Il papavero artico è resistente ai cervi e attraente per le farfalle. I teneri petali mantengono la loro forma migliore quando l'irrigazione viene effettuata dalla parte inferiore della pianta. Le fioriture durano solo pochi giorni, ma con una buona cura, l'intero stand fiorirà di fiori per 3 mesi o più.

Immagine di ChiCasting

Lascia un commento