Cura del pino di Monterey: come coltivare i pini di Monterey

Esistono tre diverse cultivar di pino di Monterey, ma la più comune è quella autoctona della costa della California. In effetti, un grande esemplare dell'albero è un grande albero registrato della California, che misura 160 piedi di altezza (49 m.). Più comune è un'altezza da 80 a 100 piedi (da 24 a 30 m.). La coltivazione di un pino di Monterey come albero paesaggistico richiede ampio spazio di crescita e non dovrebbe essere situata vicino a linee elettriche. Di seguito sono riportate alcune interessanti informazioni sul pino di Monterey che possono aiutarti a determinare se l'albero è adatto alle tue esigenze di giardinaggio.

Monterey Pine Info

Cos'è un pino di Monterey? Il pino di Monterey (Pinus radiata) è una pianta elegante che tollera una serie di condizioni, ma è più adatto nelle regioni più calde. L'albero è una conifera sempreverde con chioma aperta irregolare che può essere a forma di vaso, conica o anche leggermente arrotondata. Non è un piccolo albero e dovrebbe avere molto spazio in cui crescere. Impara come coltivare i pini di Monterey come parte di un programma di gestione del territorio e di habitat o semplicemente per goderti questa pianta imponente nella tua proprietà.

I pini di Monterey si trovano lungo la costa della California, ma alcune varietà provengono dal Messico. Il Pinus radiata si è ibridato ampiamente con il pino Knobcone e il pino Bishop. Questa pianta ha una bassa tolleranza al gelo ed è adatta per le zone da 7 a 10 del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti.

La corteccia è estremamente attraente, essendo bruno-rossastro e sviluppando fessure profonde con l'invecchiamento. Gli aghi sono tenuti in gruppi di tre e possono persistere sull'albero fino a 3 anni. I fiori femminili appaiono come grappoli viola di squame mentre i fiori maschili sono punte gialle. Il frutto è un cono, lungo da 3 a 6 cm. I coni possono rappresentare un problema per la lettiera.

Come coltivare i pini di Monterey

Questo è un albero a crescita rapida che produrrà 36 o più pollici (91 cm) all'anno. Sebbene l'albero non sia resistente al gelo, non può nemmeno sopportare il calore estremo. I climi costieri sono ideali, dove la brezza marina e l'elevata umidità favoriscono la migliore crescita.

Una volta stabilita, la pianta può prosperare sia in terreno umido che asciutto, ma è necessaria un'irrigazione supplementare regolare subito dopo la semina. La tessitura del suolo può essere da franco a sabbiosa, da acida a leggermente alcalina nel pH. Coltivare un pino di Monterey in pieno sole parziale è l'ideale.

L'albero non è infastidito da salinità, cervi, funghi della radice di quercia, verticillium o marciume radicale del Texas. Come bonus aggiuntivo, è attraente per scoiattoli, uccelli e altri animali che vivono sugli alberi.

Monterey Pine Care

Pianta nuovi alberi alla stessa profondità in cui crescono nel vaso del vivaio. Prima di piantare, allenta il terreno fino a due volte più profondo e due volte più largo del contenitore. Usa uno spesso strato di pacciame organico intorno alla zona delle radici dei giovani pini per risparmiare energia e prevenire le erbacce competitive. Fornire acqua quando la parte superiore del terreno è asciutta per i primi mesi. Successivamente, irrigare durante i periodi di siccità.

Un'eccessiva caduta dell'ago sarà un indizio che l'albero ha bisogno di ulteriore umidità. La potatura dovrebbe essere eseguita solo per rimuovere materiale vegetale morto, rami bassi e steli malati. Il pino di Monterey è piuttosto stoico una volta stabilito e non richiede una manutenzione approfondita. Per la maggior parte dei giardinieri, la cura del pino di Monterey richiederà un rastrellamento regolare degli aghi e dei coni caduti, specialmente nelle aree soggette a incendi.

Immagine di Foresta e Kim Starr

Lascia un commento