Disegnare i bonsai: come iniziare un bonsai

I bonsai non sono altro che alberi ordinari coltivati ​​in contenitori speciali, questi sono addestrati a rimanere piccoli, imitando le versioni più grandi in natura. La parola bonsai deriva dalle parole cinesi "pun sai", che significa "albero in vaso". Continua a leggere per saperne di più sui vari metodi di potatura dei bonsai e su come avviare un bonsai.

Nozioni di base sui bonsai

Sebbene possa essere fatto (da esperti), è più difficile coltivare alberi bonsai in casa. I bonsai possono essere realizzati coltivando semi, talee o giovani alberi. I bonsai possono anche essere realizzati con arbusti e viti.

Hanno un'altezza variabile, da un paio di pollici a 3 piedi e vengono addestrati in vari modi mediante un'attenta potatura dei rami e delle radici, rinvaso occasionale, pizzicando di nuova crescita e cablando sia i rami che il tronco nella forma desiderata.

Quando si disegnano gli alberi bonsai, è necessario esaminare attentamente le caratteristiche naturali dell'albero per ottenere aiuto nella scelta dei metodi di potatura bonsai adatti. Inoltre, a seconda dello stile, deve essere selezionato un vaso appropriato, tenendo presente che la maggior parte dei bonsai è posizionata fuori centro.

I bonsai devono essere potati per mantenerli piccoli. Inoltre, senza potatura delle radici, i bonsai vengono legati in vaso. I bonsai necessitano anche di rinvaso annuale o biennale. Proprio come con qualsiasi pianta, i bonsai richiedono umidità per sopravvivere. Pertanto, i bonsai dovrebbero essere controllati quotidianamente per determinare se necessitano di annaffiature.

Metodi di potatura dei bonsai

Gli stili dei bonsai variano ma spesso consistono in verticale formale, verticale informale, obliquo, a forma di scopa, spazzato dal vento, a cascata, semi-cascata e doppio tronco.

Stili formali verticali, informali e obliqui

Con stili verticali, informali e obliqui, il numero tre è significativo. I rami sono raggruppati in tre, un terzo della lunghezza del tronco e addestrati a crescere fino a un terzo dell'altezza totale dell'albero.

  • Formale verticale - Con il montante formale, l'albero dovrebbe essere spaziato uniformemente se visto su tutti i lati. Normalmente un terzo del tronco, che è completamente diritto e verticale, dovrebbe mostrare una conicità uniforme e la disposizione dei rami generalmente forma un motivo. I rami non sono rivolti in avanti fino al terzo superiore dell'albero e sono orizzontali o leggermente pendenti. Ginepro, abete rosso e pino sono adatti per questo stile bonsai.
  • Informale in piedi - Il montante informale condivide gli stessi metodi di potatura bonsai di base del montante formale; tuttavia, il tronco è leggermente piegato a destra oa sinistra e il posizionamento dei rami è più informale. È anche il più comune e può essere utilizzato per la maggior parte delle specie, tra cui acero giapponese, faggio e varie conifere.
  • Inclinato - Con lo stile bonsai inclinato, il tronco di solito si curva o si attorciglia, angolato a destra oa sinistra, ei rami sono allenati per bilanciare questo effetto. L'inclinazione si ottiene collegando il tronco in posizione o forzato in questo modo posizionandolo nel vaso ad angolo. Una caratteristica importante dell'inclinazione è che le sue radici sembrano ancorare l'albero per impedirne la caduta. Le conifere funzionano bene con questo stile.

Forma di scopa e spazzate dal vento

  • Forma di scopa - La forma della scopa imita la crescita degli alberi decidui in natura e può essere formale (che ricorda una scopa giapponese capovolta) o informale. La forma della scopa non è adatta per le conifere.
  • spazzato dal vento - Il bonsai spazzato dal vento è disegnato con tutti i suoi rami su un lato del tronco, come se fosse mosso dal vento.

Forma a cascata, semi-cascata e a doppio tronco

A differenza di altri stili di bonsai, sia la cascata che la semi-cascata sono posizionate al centro del vaso. Come con le forme oblique, le radici dovrebbero sembrare per ancorare l'albero in posizione.

  • Bonsai a cascata - Nello stile bonsai a cascata, la punta in crescita arriva sotto la base del vaso. Il tronco mantiene una conicità naturale mentre i rami sembrano cercare la luce. Per creare questo stile, è necessario un vaso bonsai alto e stretto e un albero che si adatti bene a questo tipo di allenamento. Il tronco dovrebbe essere cablato in modo che si rovesci oltre il bordo del vaso con enfasi nel mantenere i rami uniformi, ma orizzontali.
  • Semi-cascata - La semi-cascata è fondamentalmente la stessa della cascata; tuttavia, l'albero spara oltre il bordo del vaso senza raggiungere la sua base. Molte specie sono adatte a questo, come il ginepro e il ciliegio piangente.
  • Forma a doppio tronco - Nella forma a doppio tronco, due tronchi eretti emergono sulle stesse radici, dividendosi in due tronchi separati. Entrambi i tronchi dovrebbero condividere forme e caratteristiche simili; tuttavia, un tronco dovrebbe essere notevolmente più alto dell'altro, con rami su entrambi i tronchi che creano una forma triangolare.

Ora che conosci alcune delle basi dei bonsai e dei metodi di potatura dei bonsai più diffusi, sei sulla buona strada per imparare come creare un albero bonsai per la tua casa.

Immagine di Johann Dr? O