Esigenze di luce della felce di Boston: informazioni sui requisiti di luce per le felci di Boston

La felce di Boston (Nephrolepsis exaltata bostoniensis) è un'affidabile ammaliatore vecchio stile che decora l'ambiente con cascate di graziose fronde verde intenso. La felce di Boston è una pianta tropicale che prospera con cure minime; tuttavia, i requisiti di luce per le felci di Boston sono un aspetto critico per una crescita di successo. Continua a leggere per conoscere le esigenze di luce delle felci di Boston, comprese le condizioni di luce delle felci di Boston.

Di quanta luce ha bisogno una felce di Boston?

Le esigenze di luce delle felci di Boston variano a seconda del periodo dell'anno. La pianta beneficia di una luce brillante e indiretta durante l'autunno e l'inverno. Un luogo in cui la pianta riceva almeno due ore di luce solare indiretta al giorno, preferibilmente al mattino o nel tardo pomeriggio, è l'ideale.

Le condizioni di luce della felce di Boston devono cambiare quando la luce solare è più intensa in primavera e in estate. Durante il periodo soleggiato dell'anno, la felce necessita di una posizione semiombreggiata, come una finestra con esposizione a nord. Evita la luce solare diretta e intensa da una finestra esposta a sud o ovest, a meno che la finestra non sia protetta da una tenda a strapiombo o se la finestra è ombreggiata da un alto albero all'aperto.

Considera due fattori importanti quando pensi alla luce per interni della felce di Boston in qualsiasi periodo dell'anno. La felce di Boston non tollera la luce solare intensa o l'ombra totale.

  • Innanzitutto, evita la luce intensa e diretta, che può bruciare le fronde.
  • In secondo luogo, tieni presente che senza un'adeguata luce solare, la pianta non prospererà ed è probabile che lascerà cadere le foglie.

Ora che conosci le condizioni di luce delle felci di Boston, puoi considerare le altre esigenze della pianta, che non sono complicate. Innaffia la pianta in profondità ogni volta che il pollice superiore (2.5 cm) di terreno si sente asciutto al tatto, quindi lascia che il vaso si svuoti completamente prima di rimettere la pianta nel suo sottovaso di drenaggio. Se l'aria interna è secca, posiziona la pentola su un vassoio di ciottoli bagnati per aumentare l'umidità intorno alla pianta, ma non lasciare mai che la pentola sieda nell'acqua.

Fertilizzare la felce ogni XNUMX-XNUMX settimane durante la primavera e l'estate, utilizzando un fertilizzante idrosolubile diluito a un quarto di forza, oppure utilizzare un'emulsione di pesce biologico.

Nebulizza la pianta di tanto in tanto per pulire la polvere dalle foglie, ma non esagerare; le fronde umide sono più suscettibili alle malattie. Taglia le vecchie fronde a livello del suolo per generare una nuova crescita sana.

Immagine di Prasit Rodphan