Informazioni sul suolo perlite – informazioni sulla coltivazione di piante in perlite

Ok, quindi hai comprato il terriccio e hai appena piantato un magnifico albero di Ficus. Dopo un'attenta ispezione, noti quelle che sembrano piccole palline di polistirolo nel mezzo di invasatura. Avendo sentito parlare della perlite, potresti chiederti se le palline sono perlite e, in tal caso, cos'è la perlite e / o gli usi del terriccio perlite?

Informazioni sul suolo perlite

Apparendo come minuscole macchie bianche tondeggianti tra gli altri componenti, la perlite nel terriccio è un additivo non organico utilizzato per aerare il mezzo. La vermiculite è anche un additivo del suolo utilizzato per l'aerazione (sebbene meno della perlite), ma i due non sono sempre intercambiabili, sebbene come mezzi di radicazione, entrambi forniscano lo stesso vantaggio.

Cos'è la perlite?

La perlite è un vetro vulcanico che viene riscaldato a 1,600 gradi F. (871 C.), dopodiché si apre in modo molto simile ai popcorn e si espande fino a 13 volte la sua dimensione precedente, risultando in un materiale incredibilmente leggero. In effetti, il prodotto finale pesa solo da 5 a 8 libbre per piede cubo (2 kg per 28 l.). La perlite super riscaldata è composta da piccoli compartimenti d'aria. Al microscopio, la perlite si rivela ricoperta da molte minuscole cellule che assorbono l'umidità all'esterno della particella, non all'interno, il che la rende particolarmente utile per facilitare l'umidità alle radici delle piante.

Mentre sia la perlite che la vermiculite aiutano la ritenzione idrica, la perlite è la più porosa e tende a consentire all'acqua di drenare molto più facilmente della vermiculite. Come tale, è un'aggiunta più adatta ai terreni utilizzati con piante che non richiedono terreni molto umidi, come i terreni di cactus, o per piante che generalmente prosperano in terreni ben drenanti. Puoi ancora usare un terriccio convenzionale che contiene perlite; tuttavia, potrebbe essere necessario monitorare le annaffiature più frequentemente di quelle a base di vermiculite.

Quando coltivi piante in perlite, tieni presente che potrebbe causare ustioni da fluoro, che appaiono come punte marroni sulle piante d'appartamento. Inoltre deve essere inumidito prima dell'uso per ridurre la polvere. A causa dell'ampia superficie della perlite, è una buona scelta per le piante che richiedono livelli di elevata umidità. L'evaporazione della sua superficie crea livelli di umidità più elevati rispetto a quelli della vermiculite.

Usi della perlite

La perlite viene utilizzata nelle miscele di terreno (compresi i terreni fuori suolo) per migliorare l'aerazione e modificare la sottostruttura del suolo, mantenendola sciolta, ben drenante e sfidando la compattazione. Un mix premium di una parte di terriccio, una parte di muschio di torba e una parte di perlite è ottimale per la coltivazione in contenitori, consentendo alla pentola di contenere acqua e ossigeno a sufficienza.

La perlite è anche ottima per radicare le talee e favorisce una formazione delle radici molto più forte di quelle coltivate solo in acqua. Prendi le talee e mettile in un sacchetto con chiusura a zip di perlite inumidita, circa un terzo pieno di perlite. Metti le estremità tagliate delle talee fino al nodo nella perlite e poi riempi il sacchetto con aria e sigillalo. Metti il ​​sacco pieno d'aria alla luce solare indiretta e controlla dopo due o tre settimane per la formazione delle radici. Le talee possono essere piantate quando le radici sono lunghe da ½ a 1 pollice (1-3 cm).

Altri usi della perlite includono la costruzione in muratura, gli intonaci in cemento e gesso e l'isolamento sfuso. La perlite viene anche utilizzata nei prodotti farmaceutici e nella filtrazione dell'acqua delle piscine comunali, nonché come abrasivo in lucidi, detergenti e saponi.

Immagine di AnthonyRosenberg

Lascia un commento