Informazioni sulla felce acquatica africana – suggerimenti sulla cura della felce acquatica africana

Le piante acquatiche sommerse che lavorano nel liquido caldo di un acquario sono poche e lontane tra loro. Alcune delle specie di felci tropicali, come la felce acquatica Bolbitis e la felce Giava, sono comunemente usate come vegetazione nelle situazioni di acquario. La felce acquatica africana cresce da un rizoma che può essere facilmente attaccato a una roccia o altra superficie. Sono facili da gestire in acqua dolce con fertilizzante o senza fertilizzante. Di seguito troverai alcune informazioni sulla felce acquatica africana in modo da poter utilizzare questa adorabile pianta per ammirare i tuoi acquari.

Cos'è una felce acquatica africana?

Gli allevatori di pesci conosceranno la felce acquatica Bolbitis, o felce africana (Bolbitis heudelotii). È un'epifita di tonalità tropicale che si trova intorno a specchi d'acqua e regioni paludose. La felce è un esemplare robusto e utile come pianta naturale in acquari. Crescerà su una roccia o un pezzo di legno, che aiuta ad ancorare la pianta al pavimento della vasca o anche al muro.

Bolbitis si trova in acque tropicali in rapido movimento. È un'epifita e si ancora a rocce ruvide o pezzi di legno. Conosciuta anche come felce del Congo, la pianta è di colore verde scuro con foglie tagliate delicatamente. È a crescita lenta, ma può diventare alta ed è molto utile come pianta di fondo.

Il rizoma non deve essere sepolto nel substrato ma piuttosto legato a un pezzo appropriato di roccia lavica, corteccia o altro mezzo. La felce può crescere da 6 a 8 pollici di larghezza e fino a 16 pollici. Ciò si ottiene a passo di lumaca poiché la crescita delle foglie di felce acquatica africana può richiedere fino a 2 mesi.

Felci d'acqua africane in crescita

Per far crescere la felce in acqua, deve prima essere attaccata a un mezzo. Libera la pianta dal suo vaso da vivaio e pulisci i rizomi. Tenere i rizomi in posizione sul terreno scelto e avvolgerli su di esso con la lenza. Nel tempo la pianta si attaccherà da sola e potrai rimuovere la linea.

La felce preferisce acqua leggermente acida a dolce con corrente leggera e luce media, sebbene possa adattarsi a livelli di luce più intensi. Mantieni la pianta al suo meglio rimuovendo le fronde morenti alla base del rizoma.

La propagazione delle felci acquatiche di Bolbitis avviene attraverso la divisione del rizoma. Usa una lama affilata e pulita per garantire un taglio sterile e poi lega il nuovo rizoma a una roccia o un pezzo di corteccia. La pianta alla fine si riempirà e produrrà un'altra felce dalle fitte fronde.

Utilizzare un fertilizzante liquido diluito al momento dell'inizio che sia compatibile con l'uso acquatico. La migliore crescita si ottiene con piante situate vicino al gorgogliatore o alla sorgente di corrente.

Cura della felce acquatica africana

Queste sono piante abbastanza facili da mantenere fintanto che la salute della vasca e dell'acqua è buona. Non funzionano bene in acqua salmastra o salata e dovrebbero essere coltivati ​​solo in acqua dolce.

Se desideri concimare dopo la sua semina iniziale, usa un fertilizzante liquido bilanciato una volta alla settimana e infondi l'acqua con CO2. Il fertilizzante non è necessario in una vasca a bassa manutenzione dove i rifiuti di pesce forniranno sostanze nutritive.

Mantieni le temperature tra i 68 e gli 80 gradi Fahrenheit / 20-26 gradi Celsius.

La cura delle felci acquatiche africane è minima e questa pianta facile da coltivare decorerà i tuoi acquari naturali per gli anni a venire.

Immagine di Tsunamicar loro

Lascia un commento