Informazioni sulla pianta di Hoodia gordonii – quali sono gli usi ei vantaggi di hoodia

Gli amanti delle piante sono sempre alla ricerca del prossimo esemplare unico da conoscere o da coltivare. La pianta di Hoodia gordonii può darti il ​​carburante botanico che stai cercando. Non solo la pianta è affascinante nei suoi adattamenti e nell'aspetto, ma ha un certo potenziale come integratore per eliminare il grasso. I benefici della hoodia non sono confermati, ma le prove sembrano indicare che la pianta ha qualche effetto sulla diminuzione dell'appetito. Tutti noi che siamo a dieta possiamo fare il tifo per questo.

Cos'è Hoodia?

Immagina un cactus a crescita bassa con arti paffuti e spinosi e un fiore attraente che odora di carne in decomposizione. Probabilmente non rappresenta una pianta che desideri a casa tua, ma questo nativo africano è stato un alimento base della dieta dei Boscimani e può significare qualche speranza per chi è affetto da obesità. Il cactus Hoodia è nel menu da migliaia di anni in Sud Africa e potrebbe presto arrivare in un negozio vicino a te. Cos'è hoodia? Ci sono oltre 20 specie nel genere con Hoodia gordonii, solo uno dei tanti esemplari sorprendenti.

Stanco di sentire la tua pancia brontolare tutto il tempo? Hoodia cactus è una possibile risposta. La pianta è ricoperta di spine e ha arti spessi e carnosi. È una pianta a crescita bassa che raggiungerà solo 23 pollici di altezza alla maturità. Le spine e la bassa statura sono adattamenti necessari per proteggere la pianta dal caldo sole cocente e conservare l'umidità. Le spine impediscono anche a molti animali di mangiare la carne.

Hoodia produce un fiore piatto a forma di piattino color carne. Il fiore ha un aspetto piuttosto interessante, ma mantieni le distanze se vedi una fioritura. Il fiore odora di qualcosa che è andato a male, ma l'odore attira le mosche che impollinano la pianta.

Possibili vantaggi di Hoodia

La Federal Drug Administration non ha approvato la sicurezza dell'uso di hoodia come soppressore dell'appetito, ma ciò non ha impedito a diverse aziende di produrre e distribuire il supplemento. Gli steli spessi sono commestibili, una volta rimosse le spine, e sembrano diminuire l'appetito.

La ricerca condotta negli anni '1960 sulle piante autoctone ha scoperto che gli animali che mangiavano la succulenta perdevano peso. Questo non si è trasformato immediatamente in una scoperta rivoluzionaria. Ci vollero molti altri decenni prima che la società farmacologica, Phytopharm, prendesse atto delle ricerche e iniziasse a condurre le proprie. Il risultato è un'enorme attività agricola in Sud Africa con obiettivi di commercializzazione del prodotto in futuro.

Coltivazione di Hoodia

Phytopharm ha acri di terreno agricolo dedicato alla coltivazione di hoodia. La pianta può essere coltivata in terreno nativo o in una miscela di invasatura standard.

L'acqua è la chiave tra la vita e la morte con questa pianta. Vive nel Kalahari dove le precipitazioni sono minime. Troppa acqua può uccidere la pianta ma troppo poca avrà lo stesso effetto. Le regole di irrigazione medie sono una volta ogni tre mesi durante tutto l'anno. Sono solo 4 cicli di irrigazione all'anno.
Le uniche altre considerazioni sono illuminazione, insetti e malattie. Gli agricoltori stanno appena imparando come affrontare eventuali insetti nocivi e malattie in un ambiente coltivato. Le piante di Hoodia gordonii richiedono luce intensa ma preferiscono non essere esposte al sole più alto della giornata. Una certa protezione dal caldo di mezzogiorno è apprezzata.

La coltivazione su larga scala è ancora nelle fasi di apprendimento poiché il potenziale farmaco diventa un raccolto da reddito.

Disclaimer: Il contenuto di questo articolo è solo a scopo educativo e di giardinaggio. Prima di utilizzare QUALSIASI erba o pianta per scopi medicinali, consultare un medico o un erborista medico per un consiglio.

Lascia un commento